Torres a senso unico al “Vanni Sanna” di Sassari: 4-0 al Formia

Mukaj  (foto: Alessandro Sanna)
Mukaj (foto: Alessandro Sanna)
Sassari. La Torres non dà scampo al Formia: 4-0 e dominio incontrastato sui 90’ di gioco. Avversario in 10 uomini, ma incapace di reggere alle folate sassaresi.
Antivigilia nel segno del pallone quella della Torres. I sassaresi affrontano al “Vanni Sanna” il Formia nell’ultima partita prima della (breve ma rigenerante) sosta natalizia e di un mini rompete le righe comunque funzionale al ricaricare le batterie in vista delle ultime fatiche dell’anno: il recupero contro la Vis Artena e la ripresa delle attività a gennaio 2022.
Impegno sulla carta abbordabile quello con il Formia ma, proprio per questo e al di là di ogni facile banalità e scaramanzia, da non sottovalutare nemmeno per un secondo: il match con il Sassari Latte Dolce sembrava già chiuso e scontato al termine dei primi 45’, salvo poi “riaprirsi” ad un finale in apnea. Infrasettimanale natalizio, curva Nord presente, tribuna gremita e un drappello di tifosi del Formia presenti sugli spalti nel settore ospiti. Massima concentrazione, e si comincia.
Avversari che badano principalmente difendere, rossoblù che provano ad aprirsi un varco prima destra, poi a sinistra e infine al centro trovandosi di fronte un muro eretto a difesa della porta di Zizzania. Torres pressante e presente, Giancarlo Lisai sulla destra semina il panico e viene messo a terra al limite dell’area: batte capitan Gigi Scotto, pallone che spiove oltre la traversa.
Gigi Scotto sembra avere il pallone giusto ma Zizzania ci mette la mano, la sventagliata di Daniele Bianchi finisce a lato, l’attacco sassarese cinge d’assedio le mura del Formia ma ancora la breccia non si apre. Al quarto d’ora Kujabi sembra avere l’occasione giusta, ma l’azione non si concretizza e il risultato resta ancorato allo zero a zero. Ammonizione a Iorio. Il copione non cambia: Torres all’attacco, manovra che non si concretizza. Al 25’ l’arbitro su segnalazione del guardalinee annulla un gol di testa a Gigi Scotto per fuorigioco. Alla mezz’ora Zizzania si salva in tuffo all’indietro su un insidioso spiovente dalla sinistra, al 31’ una indecisione difensiva sassarese crea confusione in area e quasi apre al possibile vantaggio al Formia. Nulla di fatto.
Al 35’, su iniziativa potenzialmente pericolosa del Formia, Iorio interviene e(di nuovo) in maniera ruvida sull’avversario: secondo giallo e conseguente espulsione per il numero 7 che lascia la sua squadra in 10 uomini. Al 42’ Giancarlo Lisai crossa dentro per la testa di Gigi Scotto ma ancora una volta le mura si alzano. Nemmeno il tempo di rammaricarsi che - dopo una traversa - arriva la rete di Luis Mukaj bravo a insaccare e a scompaginare le carte in tavola: pallone in rete e 1-0 Torres. Giusto il tempo per far fare a Zizzania un altro intervento da taccuino, che dopo due minuti di recupero si torna nello spogliatoio per l’intervallo di metà gara.
Si riparte. Dentro Camilli, ex di turno. Torres ancora propositiva alla ricerca del raddoppio e Formia che prova a sfruttare le ripartenze per farsi pericoloso. I sassaresi premono a sinistra dove la retroguardia ospite fatica a chiudere gli spazi. Ennesima azione insistita rossoblù, il pallone finisce sui piedi di Giancarlo Lisai: bordata senza scampo dalla destra, e gol del 2-0 (10’ st).  Doppio cambio per mister Starita. Gigi Scotto prova a trasformare in tris il traversone di Giancarlo Lisai ma arriva leggermente in ritardo e la sfera finisce di poco a lato. Anche Nicolò Antonelli prova a iscriversi al tabellino del match, ma non trova la via della rete.
Dentro Davide Sabatini e Francesco Ruocco a dare fiato e applausi a Giancarlo Lisai e Gigi Scotto, poi entra anche Alessandro Masala per Kalifa Kujabi. Al 32’ Adam Diakite prova a giocare di precisione, buono il tocco, c’è la deviazione e Davide Sabatini non ci arriva. Spazio a Jacopo Turchet, dentro per l’autore del gol dell’1-0 Luis Mukaj. Al 37’ Adam Diakite non perdona: addomestica il pallone, alza la testa, prende la mira e colpisce di fino per il 3-0 prima di uscire per Giacomo Demartis. Giallo per Daniele Bianchi.
Davide Sabatini incrocia ma non trova il corridoio giusto. Sono quattro i minuti di recupero. C’è però spazio per il duetto fra Davide Sabatini e Ruocco, che servito fronte porta ragiona e colpisce per il 4-0, che accende gli animi e le proteste del Formia per un sospetto offside ma legittima la superiorità netta della Torres. La rincorsa al Giugliano continua.

Campionato di serie D (Girone G) - Stadio “Vanni Sanna” di Sassari

Torres vs Formia 4-0

Torres: Salvato, Rossi, Mukaj (35’ st Turchet), Kujabi (31’ st Masala), Antonelli, Dametto, Lisai (25’ st Ruocco), Bianchi, Scotto (25’ st Sabatini), Piredda, Diakite (38’ st Demartis). A disposizione: Garau, Ferrante, Pinna S., Mignogna. Allenatore: Alfonso Greco

Insieme Formia: Zizzania, Bozzaotre, Gentile (14’ st Tramonto), Carbone (14’ st  Pelypenko), Ioio, Pirolozzi, Iorio, Gargiulo, Simonetti (18’ st Zonfrilli), Di Biase (33’ st Mincione), Di Vito (2’ st Camilli). A disposizione: Mancino, Puzone, Opreiescu, Mainardi. Allenatore: Luca Starita

Arbitro: Michele Pasculli di Como

Assistenti: Cristiano Annoni di Como e Giuseppe Daghetta di Lecco

Reti: 44’ pt Mukaj (TRS); 10’ st Lisai (TRS), 37’ st Diakite (TRS), 47’ st Ruocco (TRS)

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Mukaj  (foto: Alessandro Sanna)