Al via la campagna di screening dedicata agli studenti delle scuole primarie e secondarie dell'isola

 (foto: Addetto stampa Istituto Zooprofilattico della Sardegna)
(foto: Addetto stampa Istituto Zooprofilattico della Sardegna)
Cagliari. Al via la campagna di screening rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie dell'Isola, per la rilevazione di eventuali casi di positività al Covid-19 in vista della ripartenza dell'attività didattica al termine della pausa per le festività. Questa mattina a Cagliari, al deposito della Protezione Civile alla Fiera della Sardegna, è partita la distribuzione dei test antigenici ai Comuni e alle Asl. Le operazioni sono coordinate dalla Asl8 di Cagliari. Diversi i centri dell'Isola in cui è già partito il monitoraggio su base volontaria grazie alla collaborazione dei sindaci. Nell'area dell'Asl8, dove il bacino conta 77 mila studenti, saranno impiegati 70 operatori sanitari, medici e personale amministrativo. Questi gli appuntamenti definiti per l'area del Sud Sardegna: a Cagliari sono state indicate quattro sedi operative sabato 8 gennaio dalle 12 alle 18 e domenica 9 dalle 9 alle 18, nel capoluogo lo screening si terrà nelle palestre di via Piceno, via Koch, via Fosse Ardeatine e via Garavetti; a Selargius i test saranno eseguiti nella palestra di via Bixio sabato dalle 9.30 alle 18 e domenica dalle 9 alle 18; a Quartucciu screening sabato e domenica dalle 9 alle 18 nella sede di via Don Minzoni; a Sestu test nella scuola di via Dante, sabato dalle 10.30 alle 18 e domenica dalle 9 alle 18; a Quartu Sant'Elena lo screening si terrà in via Nenni sabato e domenica dalle 9.30 alle 18; a Monserrato la sede indicata è quella di via San Gavino, operativa sabato e domenica dalle 9.30 alle 18; a Mandas screening sabato dalle 16.00 alle 18 e domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 16 alle 19 nella sede dell'istituto comprensivo; a Guasila test nella palestra scolastica di via Scintu, domenica dalle 15.30; a Marcalagonis sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 9 alle 14 al Palazzetto dello Sport; a Nurallao sabato dalle 14.30 alle 18 nell'ex scuola media San Salvatore; a Capoterra sabato dalle 9 alle 18 al centro Meccano; a Castiadas lunedì 10 gennaio dalle 9 alle 14 presso la struttura della parrocchia di Olia Speciosa; a Monastir sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30 presso la palestra comunale di via Tempio che accoglierà anche gli studenti di Nuraminis, Ussana, San Sperate e Villasor; A Samatzai screening sabato dalle 9 alle 13 all'ex Montegranatico. A Vallermosa test sabato dalle 9 alle 13 nella palestra comunale; per gli studenti di Muravera e San Vito tamponi all'ospedale San Marcellino di Muravera domenica dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 18. Avviato oggi lo screening a Villaspeciosa con 179 tamponi su 205 studenti, 3 le positività rilevate. Gli studenti potranno aderire allo screening rivolgendosi ai centri presso il proprio comune di residenza (nel caso sia diverso dal comune).

Con una nota, l'assessore Mario Nieddu, comunica inoltre:
 
"Per consentire la ripresa in sicurezza delle lezioni il 10 gennaio, il Presidente della Regione ha disposto con l’Ordinanza n. 1 del 5 gennaio 2022 l’avvio di una campagna di screening gratuita, mirata alla popolazione studentesca di ogni ordine e grado.
La campagna prevede un’adesione volontaria, verrà attuata tramite test antigenici rapidi, prenderà avvio nelle giornate del 7, 8 e 9 gennaio e proseguirà anche in concomitanza con il riavvio delle lezioni.
Verrà realizzata a cura delle Aziende Socio-Sanitarie Locali della Regione Autonoma della Sardegna, con il coordinamento di COR.SA ed in raccordo con i team operativi del Commissario Straordinario per l’emergenza Covid_19, con l’ANCI Sardegna e con l’Ufficio Scolastico Regionale.
Tutta la popolazione studentesca è invitata a partecipare e contribuire, così, a rendere più sicuri i contesti scolastici e scongiurare, nell’interesse di tutti, il ricorso alla didattica a distanza.
Si raccomanda di portare con sé il documento di identità e la tessera sanitaria.
Gli orari e i luoghi in cui sarà possibile sottoporsi al test antigenico saranno resi noti da ciascuna ASL con appositi comunicati e per il tramite dei Sindaci".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Addetto stampa Istituto Zooprofilattico della Sardegna)