Il Maestro organista algherese Giovanni Solinas in tournèe negli Stati Uniti

Giovanni Solinas (foto: Sito Giovanni Solinas)
Giovanni Solinas (foto: Sito Giovanni Solinas)
Il Maestro Giovanni Solinas, giovane (1986) organista sardo di Alghero, da qualche anno “Kantor “ in Germania presso la chiesa St. Cornelius a Dülken, sempre attivo e operante, in Europa e nella sua amata Italia, si trova ora anche negli Usa  dove è in pieno svolgimento la sua prima tournée oltre oceano.
Quattro appuntamenti in altrettante sedi prestigiose:
- il 4 gennaio 2022 si è esibito alla King's Chapel - Boston, MA
http://www.kings-chapel.org/tuesday-recitals.html

- il 6 gennaio 2022 nella Cathedral Of Saint Joseph - Hartford, CT
https://www.hartfordcathedral.org/livestream.html

- Dal 7 al 10 gennaio 2022 è stata la volta della Notre Dame University, IN
Recording Director, World Bach Project Motette-Psallite con Stefan Engels

- Dal 11 al 14 gennaio 2022 si trova a Dallas, TX
Recording Director, World Bach Project Motette-Psallite con Stefan Engels

- la tournèe si concluderà 14 gennaio 2022 al Christ the King Catholic Church - Dallas, TX

Il successo è stato tale che il Maestro Solinas è rimasto affascinato dal calore e dall’amore per la musica con cui è stato accolto dal pubblico e sta programmando una seconda tournée negli Usa per la seconda quindicina di ottobre 2022.

BIOGRAFIA
Giovanni Solinas è nato ad Alghero nel 1986. Ha studiato presso il Conservatorio di Sassari con i Maestri Stefano Curto (Pianoforte) e Adriano Falcioni (Organo e Composizione organistica). Durante gli studi ha ricoperto l’incarico di organista presso la Cattedrale di Santa Maria ad Alghero. Ha frequentato numerose masterclass per pianoforte con docenti di fama internazionale come Aldo Ciccolini, Andrea Lucchesini, Benedetto Lupo e e organo con Klemens Schnorr, Monserrat Torrent, Enrico Viccardi, Emanuele Vianelli e Jennifer Bate. Sucessivamente approfondisce gli studi con il Mo Alessio Corti presso il Conservatorio Superiore di Ginevra/Svizzera, conseguendo il Master in Concert Performance nel 2014, ed il Master cum laude presso il Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari con il Mo Adriano Falcioni nel 2015. Nel settembre 2020 consegue in Germania il prestigioso titolo di Kirchenmusik presso l`Hochschule “Robert Schumann” di Düsseldorf. Si esibisce come solista e con varie orchestre da camera in importanti festival europei come “Fête de la musique”/Ginevra, ‘Festival di Musica Organistica Europea”/Ottobeuren, “Winterliche Orgelkonzerte”/Düsseldorf, “Festival Organistico Internazionale Gaetano Callido”/Venezia, “Vespri d’Organo” del Duomo di Milano, Festival Internazionale 2020 della Cattedrale di Ginevra. La sua particolare predilezione per il repertorio sinfonico ha portato a numerose collaborazioni con le orchestre dei conservatori di Sassari (direzione di Aurelio Canonici) e di Cagliari (direzione di Aldo Tarchetti).
In veste di direttore d’orchestra ha diretto il Requiem di Mozart, il Messia di Haendel, i Vespri Mariani di Monteverdi, nonchè il Salmo 42, la seconda sinfonia “Lobgesang” (Inno di lode) e il Concerto per violino op.64 di Felix Mendelssohn, collaborando con rinomate orchestre quali ad esempio i “Niederrheinische Sinfoniker”. Dal 2011 al 2015 è stato direttore artistico del “Sardinia Organ Fest” promosso dall’Accademia Organistica Sarda. Nel 2016 il suo primo CD è stato pubblicato dal Motette-Verlag con una registrazione completa delle sei sonate di Mendelssohn Op. 65 all’organo Woehl di St. Remigius, Viersen (Germania). Nel marzo 2019 riceve l’incarico di direttore artistico dell’illustre etichetta discografica “Motette-Psallite” e come primo progetto realizza il film “Montserrat Torrent Serra – La Regina dell’organo” nel quale racconta la vita dell’organista più anziana del mondo, edito da Motette-Psallite in DVD.

Dal 2017 si esibisce regolarmente in collaborazione con il quartetto di sassofoni Vagues Saxophone Quartet di Milano, eseguendo programmi originali contemporanei per quartetto di sassofoni ed organo di compositori quali Paolo Ugoletti, Marc Vogler, Ennjott Schneider, Giuseppe d’Amico. Si esibisce, inoltre, in trio con il soprano Ines Vinkelau e il trombettista Stefan Vörding.
Dal 2018 organizza e presenta in Germania il “Progetto Organo per bambini”, al quale prendono parte annualmente più di 600 partecipanti.
Attualmente opera come Kantor della Basilica di San Cornelius a Dülken (Germania) e come direttore artistico della serie dei concerti “Abendmusik”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Giovanni Solinas (foto: Sito Giovanni Solinas)