Arcidiocesi di Sassari: la visita pastorale nelle parrocchie della diocesi inizia a Porto Torres

Mons. Gian Franco Saba
Mons. Gian Franco Saba
Porto Torres sarà la prima tappa del lungo viaggio tra le parrocchie della diocesi. Gli appuntamenti previsti in città per la visita pastorale andranno avanti da oggi fino al 6 febbraio 2022. Tanti gli eventi in programma: già domani l’Arcivescovo sarà a Porto Torres per la celebrazione eucaristica di apertura. La visita pastorale come occasione di incontro per dare voce al territorio. Un messaggio chiaro e diretto, quello dell’Arcivescovo Mons. Gian Franco Saba alla vigilia dell’inizio della sua prima visita pastorale nella diocesi di Sassari. Nel delicato momento storico che la nostra società sta attraversando, la presenza fisica dell’Arcivescovo nelle parrocchie assume un’importanza particolare. La visita pastorale riparte dai pilastri che hanno accompagnato il Cammino Sinodale: soglia e focolare. Il dialogo e l’incontro saranno la chiave per risvegliare l’attenzione nelle relazioni interpersonali e sociali e recuperare la dinamica di una Chiesa-casa dove abitano discepoli missionari. Il mandato dell’evangelizzazione passa dunque dal superamento dell’indifferenza, dalla coltivazione del dialogo e dalla promozione di occasioni di incontro in ambito formativo e culturale, senza dimenticare la sfera politica e l’attenzione ai poveri. Come indicato dallo stesso Arcivescovo nel Messaggio alla Città e al Territorio dell’Arcidiocesi di Sassari (disponibile in versione integrale al link http://www.arcidiocesisassari.it/2022/01/13/cammini-e-dialoghi-tra-la-soglia-e-il-focolare/), la visita pastorale imminente si propone come un’esperienza di grazia per incoraggiare la cultura dell’incontro, promuovere la conversione pastorale, contribuire a “ri-tessere” la rete di relazioni delle nostre parrocchie, tra le parrocchie e le altre espressioni di vita ecclesiale, favorire il dialogo della Chiesa nel più ampio contesto sociale. Il principale obiettivo della visita pastorale tende ad attivare processi di sinodalità nei diversi ambiti delle esperienze pastorali, proseguendo il cammino intrapreso per dare un volto locale alle sollecitazioni affidate alle Chiese particolari, per promuovere l’evangelizzazione secondo lo stile indicato da papa Francesco nell’Evangelii Gaudium.

Questo pomeriggio alle ore 18.30, presso la Basilica Ss. Martiri Turritani, si terrà una veglia di preghiera e adorazione in preparazione alla visita. Domani martedì 18 gennaio alle ore 18.00 è in programma la celebrazione eucaristica di apertura presieduta dall’Arcivescovo presso la Basilica Ss. Martiri Turritani. Nei giorni seguenti, mercoledì 19 gennaio e giovedì 20 gennaio, l’Arcivescovo svolgerà le visite private e informali rispettivamente presso la Basilica Ss. Martiri Turritani, Parrocchia B. V. della Consolata, Parrocchia Cristo Risorto e Parrocchia Spirito Santo. Domenica 23 gennaio alle ore 18.30, presso il Teatro comunale Andrea Parodi, andrà in scena il recital sugli Atti degli apostoli. La prima settimana di eventi legati alla visita pastorale si chiuderà lunedì 24 gennaio quando, dalle ore 17.00, i giornalisti saranno invitati a partecipare alla tavola rotonda intorno al Messaggio di papa Francesco per la LVI Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali presso l’auditorium comunale Filippo Canu.

Nei prossimi giorni, in occasione dell’inizio della Visita Pastorale, l’Ufficio Diocesano per le Comunicazioni attiverà i propri canali social ufficiali (sulle piattaforme Facebook, Instagram e Twitter) per garantire una migliore comunicazione.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Mons. Gian Franco Saba