Domenica la potatura degli alberi in via de Nicola a Sassari

Sassari. Domenica 23 gennaio, tra le 7 e le 18, il Settore Ambiente e Verde pubblico del Comune di Sassari procederà alla potatura di dieci bagolari in via de Nicola, nel lato di Sirio. La scelta della giornata è legata aI fatto che di domenica la metropolitana di superficie non è in servizio. L’Arst staccherà la tensione nei cavi elettrici in modo che gli operai possano lavorare in sicurezza.

L’attività si inserisce nella più ampia programmazione avviata nei mesi scorsi dal Settore - grazie a un finanziamento di 314.623,23 euro messo a disposizione dall’Amministrazione comunale - e che prevede la potatura di circa 1200 alberi e oltre 6mila siepi, l’abbattimento di 62 piante ormai secche o che presentano gravi e accertati problemi di stabilità e l’estirpazione di 112 ceppaie (la parte finale del tronco e le radici). Le potature sono necessarie per contenere la vicinanza ai fabbricati e ai pali dell’illuminazione pubblica, è assecondato il portamento naturale della pianta ed è inoltre mantenuta equilibrata la chioma. Nello specifico sono asportati i rami secchi, quelli eccedenti e i rami deboli o pericolosi per la circolazione stradale e per la pubblica incolumità. Saranno inoltre messi a dimora 88 alberi.

Per la prima volta dal 2010, il Comune ha avviato - due anni fa - un percorso di mappatura delle piante presenti nelle strade e nei parchi e giardini pubblici della città. Questo ha consentito di lavorare su un progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria inserito in un contesto programmato. Tutti gli alberi e le piante sono stati mappati, sono stati attribuiti loro un numero identificativo, un’ubicazione, la specie, l’altezza, gli eventuali interventi di potatura o abbattimento prevedibili o previsti e altre notazioni di carattere generale.

Sono stati così censiti 5.573 alberi e 227 aiuole vuote o con ceppaie, sono state compiute 17 indagini visive su alberi segnalati come pericolosi e 4 analisi strumentali che hanno, nel loro complesso, consentito di intensificare le attività di manutenzione straordinaria.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo