Bonorva. Nell'azienda agricola un laboratorio per la produzione di marijuana, arrestato allevatore

Il lunedì di pasquetta nell'agro di Bonorva durante un apposito servizio rinforzato per il contrasto alla coltivazione e al traffico degli stupefacenti , i Carabinieri di Bonorva insieme alle stazioni di Giave e Mores hanno rinvenuto nell'azienda agricola di un agricoltore originario di Fonni 215 chili di marijuana immagazzinata in un capannone che è apparso essere un vero e proprio laboratorio indistriale per la produzione dello stupefacente. Era infatti allestito con tutto il necessario per l'essicazione della sostanza e attrezzato con macchinari anche artigianali per la lavorazione della stessa.  Nascosti nel fitto della macchia di rovi presente nei terreni di pertinenza della predetta azienda i militari hanno rinvenuto ulteriori 60 chili di marijuana immagazinata in bidoni comunemente usati per la conservazione delle olive portando il sequestro complessivo di stupefacente a circa 275 chili.
L'allevatore tratto in arresto nella flagranza del reato di produzione e detenzione della sostanza stupefacente ai fini di spaccio, è stato tradotto presso il carcere di Bancali a disposizione della competente autorità giudiziaria.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo