Malattie cardiovascolari e sclerosi, il Presidente Solinas incontra i vertici di Novartis

Si è tenuto questa mattina presso la sede istituzionale della Presidenza della Regione, Villa Devoto, l’incontro tra il Presidente della Regione Christian Solinas e i vertici della società Novartis, azienda leader mondiale nella ricerca e sviluppo di terapie innovative, nel corso del quale è stata firmata una lettera di intenti per l’istituzione di un gruppo di lavoro e, in seconda battuta, per l’istituzione di un Tavolo regionale per lo sviluppo di modelli innovativi di prevenzione e presa in carico dei pazienti con cronicità, in grado di intervenire nelle patologie cardiovascolari aterosclerotiche e nella sclerosi multipla. “La pandemia ha evidenziato la necessità di definire e implementare politiche efficaci di prevenzione, non soltanto per rafforzare la capacità dei sistemi sanitari di affrontare le emergenze, ma anche per ridurre l’incidenza di patologie croniche. La collaborazione che oggi avviamo con Novartis  assume una rilevanza strategica e ci aiuterà a individuare le opportune strategie di presa in carico dei pazienti cronici”, ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas.

La Regione, attraverso l’Assessorato della Sanità gli altri Assessorati competenti, e Novartis si sono impegnati a costituire un gruppo di lavoro a cui saranno demandate possibili iniziative di analisi, studio, approfondimento ed eventuale applicazione di soluzioni condivise in grado di fronteggiare le maggiori criticità dell’Isola. In Sardegna le principali patologie croniche sono rappresentate dalle malattie cardiovascolari e dai tumori, che costituiscono le prime due cause di morte, responsabili di circa due terzi dei decessi. A queste si aggiungono numeri fuori dalla media nazionale per quanto riguarda la sclerosi multipla, malattia cronica che può comportare nel tempo livelli rilevanti di disabilità permanente a carico di diverse funzioni.

La lettera di intenti che sancisce la collaborazione tra Regione e Novartis non implica alcun onere aggiuntivo per le finanze pubbliche, così come la partecipazione dei rappresentanti al Gruppo di Lavoro, che sarà svolta senza alcun onere.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo