Finanziamenti statali e regionali, il Comune di Ploaghe presenta progetti per oltre 10 milioni

Ploaghe. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza sta dando la possibilità ai comuni di mostrare le proprie capacità di programmazione per consentire di attrarre tutti quei finanziamenti necessari per la crescita delle singole comunità. Per raccogliere al massimo i frutti derivanti dai numerosi bandi nazionali e regionali (non solo inerenti al Pnrr) pubblicati negli ultimi sei mesi, l’amministrazione comunale di Ploaghe ha effettuato uno sforzo importante, insieme ai suoi uffici, per costruire un percorso coerente coi programmi dell’amministrazione stessa. Per alcuni bandi il comune di Ploaghe ha già ricevuto esito positivo: si tratta dell’efficientamento energetico e il completamento dell’area intorno agli alloggi a canone sociale per 1.140.000 euro (fondi Pnrr), la riqualificazione energetica della scuola primaria per 1.000.000 di euro (fondi Pnrr), la realizzazione di nuovi loculi nel cimitero comunale per 80.000 euro (fondi RAS), il finanziamento sostitutivo pari a 520.000 euro per il progetto di realizzazione della rete di acque bianche e la riqualificazione della piazza Repubblica (fondi FSC), che consentirà di utilizzare i fondi stanziati precedentemente per la sistemazione della viabilità. L’attività complessiva di programmazione effettuata da parte dell’amministrazione ha però previsto la predisposizione di diversi altri progetti di cui si è in attesa di conoscere l’esito: La sistemazione dei cortili delle scuole e la realizzazione dei campetti polivalenti per 700.000 euro, l’ampliamento dell’asilo nido di via Rettore Cossu per 440.000 euro, la manutenzione straordinaria della viabilità interna e rurale per 1.000.000 di euro, i fondi per la progettazione di opere pubbliche per 400.000 euro, il progetto di rigenerazione culturale e sociale dei piccoli borghi per 1.600.000 euro, il progetto di miglioramento del sistema di raccolta differenziata per circa 1.000.000 di euro presentato insieme ai comuni di Florinas e Codrongianos ed infine il progetto per la rigenerazione urbana insieme ai comuni di Ittiri e Ossi per 5.000.000.
Quest’ultimo intervento assume una notevole rilevanza perché comprende la manutenzione straordinaria della piscina, sia all’interno che all’esterno dell’edificio nonché di tutta l’area intorno al polo sportivo. Il sindaco Carlo Sotgiu non nasconde la sua soddisfazione: “negli ultimi sei mesi l’attività di progettazione dell’amministrazione è notevolmente aumentata per far fronte a tutte le opportunità che si sono manifestate di recente. In diverse circostanze abbiamo anche usufruito di un gruppo di esperti messo a disposizione dall’Unione dei comuni del Coros che ci ha supportato nella predisposizione dei bandi. L’obiettivo è quello di reperire più risorse possibili per creare sviluppo e migliorare la qualità della vita della nostra comunità utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione dallo Stato centrale e dalla Regione.”

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo