Sassari capofila: al via Includis, 69 tirocini di inclusione lavorativa

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
Sassari. Il settore Politiche sociali del Comune di Sassari, Ente capofila insieme ai Comuni di Porto Torres, Sorso , Stintino, ha avviato il progetto di inclusione per persone con disabilità “Includis”, che prevede la realizzazione di 69 tirocini di inclusione sociale e lavorativa. La domanda di partecipazione potrà essere inviata entro le 24 del 20 maggio utilizzando unicamente il portale multiservizi Municipia del Comune di Sassari pubblicato su www.comune.sassari.it ed è necessario essere in possesso di Spid.

Il progetto è rivolto alle persone maggiorenni, non occupate, collocabili a lavoro, residenti nei Comuni di Sassari, Porto Torres e Sorso, con disturbo mentale o dello spettro autistico in carico ai Dipartimenti di Salute mentale e Dipendenze-Centri di Salute Mentale ovvero della Uonpia (Unità operativa di Neuropsichiatria infantile e dell'adolescenza); con disabilità mentale/intellettiva e/o psichica in carico ai servizi sociali o socio-sanitari; con disabilità riconosciute ai sensi dell’articolo 3 della legge 104/92.

Ciascun tirocinio avrà una durata di 9 mesi, dovrà prevedere una frequenza settimanale di 20 ore e la corresponsione di un’indennità minima mensile lorda di 500 euro. Ogni percorso prevede un minimo di 12 ore di formazione su tematiche trasversali o, se ritenuto necessario, su tematiche specifiche connesse al tirocinio che sarà proposto; l’abbinamento con l’azienda ospitante ritenuta più idonea tra la rosa delle aziende che hanno espresso la propria disponibilità; la garanzia dell’osservanza degli obblighi assicurativi per il tirocinante contro gli infortuni e le malattie professionali presso l’Inail, oltre che per la responsabilità civile verso terzi con idonea compagnia assicuratrice; attività di accompagnamento e supporto in azienda e nel contesto socio-familiare con la presenza di un tutor d’accompagnamento per un minimo di 15 ore mensili; attività di tutoraggio in azienda per i destinatari attraverso la presenza di un tutor aziendale per un minimo di 10 ore mensili.

Per l’iniziativa, il Comune di Sassari ottenuto circa 690mila euro che rientrano nel Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo. È stato anche sottoscritto un accordo di collaborazione con il Dipartimento di Salute mentale e delle Dipendenze dell’Asl di Sassari e con 5 partner del privato sociale: il consorzio La Sorgente e le cooperative sociali Airone, La Gaia Scienza, Porta Aperta e San Damiano.

Per informazioni è possibile contattare francesca.solinas@comune.sassari.it, 079279575-079279537, per Sassari; per il Comune di Porto Torres parello.elena@comune.porto-torres.ss.it; 3341170486 maricca.piera@comune.porto-torres.ss.it, telefono: 3341170495; Comune di Sorso: email: sias.annafranca@comune.sorso.ss.it, telefono: 0793391400-402. Le persone in carico ai due Centri di salute Mentale potranno inoltre far riferimento ai propri operatori di riferimento.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)