Partono a Sassari e Alghero
corsi di autodifesa Krav Maga

SASSARI. Da settembre ad Alghero e a Sassari si riparte con il Krav Maga targato IKM (International Krav Maga), un metodo di difesa personale che si sta diffondendo rapidamente per la semplicità e l’efficacia che lo caratterizzano. Ad Alghero e Sassari il Krav Maga (in lingua ebraica, “combattimento a contatto”) viene insegnato dall’istruttore Pigi Farre, che pratica questa disciplina da circa dieci anni e si è diplomato istruttore una prima volta nel 2005 per poi, l’anno successivo, intraprendere un percorso professionale continuato fino a oggi con il Master Israeliano Gabi Noah.

Adesso, dopo la pausa di agosto, si riparte. I corsi accademici nel mese di settembre si svolgeranno ad Alghero nella palestra di TaeKwonDo in via Sassari, 2 , nei giorni di mercoledi e venerdi dalle ore 20,30 alle ore 22,00 a partire da mercoledi 07/09, e a Sassari nella palestra di Karate in via Carbonazzi, 46/A.
È prevista una lezione di prova gratuita e chiunque, purchè in buone condizioni di salute psicofisica, può partecipare. A breve partiranno anche i corsi per bambini e ragazzi e le collaborazioni con le Associazioni sportive e le palestre per i seminari.
Per info: e-mail: pigifarre@tiscali.it; cell. 3202237250

In ambito sociale, dopo i corsi di difesa personale femminile del 2008/9 e 2009/10 organizzati di concerto con la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Sassari nell’ambito del progetto “Donna: Previeni, Impara, Difenditi” seguiti da circa centocinquanta donne, quest’anno un altro progetto giudicato da più parti in maniera positiva è stato il corso antibullismo finanziato dall’assessorato allo Sport e Sicurezza del Comune di Alghero, conclusosi lo scorso giugno e proposto in forma sperimentale e con approccio multidisciplinare con 3 classi del liceo scientifico “Fermi” a cui sono state impartite lezioni di normativa sul reato, lezioni frontali teorico-pratiche di psicologia applicata e di elementi di difesa personale basilari nel krav maga volti a prevenire situazioni di pericolo.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo