Unione Coros. L'Assessore GianMario Ninniri riceve la delega per il Distretto Rurale

L’Assessore Giovanni Maria Ninniri, delegato in Unione del comune di Putifigari, che già detiene le deleghe assessoriali di partecipazione avviso povertà educative, funzione di co-progettazione del trasporto sociale, servizio associato RSPP adempimenti in materie di salute e sicurezza sul lavoro per i dipendenti dei comuni e trasporto scolastico, ha ricevuto nei giorni scorsi dal Presidente dell'Unione Carlo Sotgiu, anche la delega del Distretto Rurale. Un incarico rilevante in quanto il distretto rurale è uno strumento importante per intercettare i fondi Europei, specialmente adesso con la PAC 2023/2027 e partecipare ai bandi promossi dal ministero delle politiche agricole. E' indispensabile per imprimere all'agricoltura locale uno sviluppo concreto per creare reddito, occupazione e valorizzare le produzioni di eccellenza. Il percorso di costituzione del Distretto rurale è iniziato lo scorso anno, ma ha ricevuto il battesimo ufficiale a Ploaghe, l‘8 settembre 2021. Promotori della nascita del distretto sono: l’unione dei comuni del Coros, quella dell’Anglona, il G.A.L. Anglona-Coros, capofila dell’iniziativa, e il comune di Castelsardo. Si tratta dunque di 22 comuni con un bacino di circa sessantamila abitanti interessati ed un numero sempre crescente di imprese che intendono promuovere programmi di sviluppo su base territoriale e valorizzare le risorse socio-economiche locali.
L’obiettivo, in termini di strategia, è quello di aggredire le risorse dedicate ai distretti, circa 1,2 miliardi di euro, che a loro volta potranno essere messi a bando a beneficio degli imprenditori. Gli aiuti infatti potranno raggiungere contributi a fondo perduto anche pari al 70% con interventi minimi che andranno da 100.000 a 200.000 euro. Numeri che fanno capire meglio l’importanza della creazione del distretto rurale del cuore del nord ovest della Sardegna e l’impegno che l’unione del Coros intende mettere nella partita arrivando, appunto, alla nomina di un assessore competente che contribuisca alla costruzione del percorso in modo da coinvolgere le imprese e tutti i potenziali portatori d'interesse nell’ambito delle produzioni alimentari e della pesca.

L’Assessore Ninniri, che ha accolto con entusiasmo la delega ha così commentato. "Ringrazio il Presidente per l'incarico conferitomi, un settore che mi appassiona tantissimo, dov'è presente la tradizione familiare. Il distretto rurale è uno strumento indispensabile per imprimere all'agricoltura locale uno sviluppo concreto per creare reddito, occupazione e valorizzare le produzioni di eccellenza presenti nelle nostre aree rurali come le numerose aziende del settore vitivinicolo, dei bovini da carne, del settore ovi-caprino per quanto riguarda i prodotti del settore caseario; e poi l’olivicoltura, i carciofi, il pane e dolci tipici, e tante altre  eccellenze del settore agroalimentare del territorio Coros/Anglona. Il nostro compito – prosegue Ninniri- con la collaborazione del Gal Anglona-Coros e con l'assistenza tecnica dell'agenzia Laore, sarà quello di definire e attuare le strategie di sviluppo locale e di tipo partecipativo. In questo momento si sta definendo il calendario degli incontri e tutta la documentazione inerente il secondo incontro, dopo quello di Ploaghe, che si terrà a Putifigari martedì 31 Maggio alle ore 18, 00 c/o l'auditorium comunale."



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo