A Sassari l'airLAB, la giornata per il benessere respiratorio

Sassari. Una giornata dedicata interamente alla salute dell’apparato respiratorio, con l’obiettivo di favorire la diagnosi delle malattie respiratorie croniche più diffuse come asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco). È l’airLAB, la giornata per il benessere respiratorio che si è svolta nei giorni scorsi negli ambulatori della Pneumologia dell’Aou di Sassari, con il coordinamento del professor Pietro Pirina e del professor Alessandro Fois.
La Giornata puntava anche a dare ai pazienti che hanno ricevuto una diagnosi o che presentano dei ‘sintomi spia’, a esempio la mancanza di respiro o la tosse cronica, la possibilità di intraprendere il trattamento terapeutico, in molti casi rinviato a causa della pandemia da Covid-19.
Gli utenti che hanno aderito all’iniziativa – dopo aver prenotato sul sito di progettoairlab.it – hanno avuto accesso ad un percorso strutturato in diversi step, che ha previsto accoglienza, esame spirometrico (un semplice test che valuta la funzionalità respiratoria) e colloquio con uno pneumologo sui risultati emersi, così da fornire un inquadramento della patologia respiratoria e del suo trattamento.
Sono stati distribuiti, inoltre, materiali informativi con consigli utili per preservare il benessere dell’apparato respiratorio, tra cui un focus specifico sul rapporto tra respirazione e nutrizione.
Le Giornate airLAB sono un’iniziativa diffusa su tutto il territorio italiano e conta numerosi appuntamenti, distribuiti tra marzo e giugno.
Il progetto ha ricevuto il patrocinio delle principali società scientifiche in ambito respiratorio, Aipo (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri) e Sip (Società Italiana di Pneumologia), e delle associazioni dei pazienti, tra queste FederASMA e ALLERGIE, Respiriamo Insieme e Associazione Italiana Pazienti BPCO ONLUS.
Il progetto è realizzato grazie al contributo di Chiesi Italia.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo