Alghero. Proseguono i controlli sull'igiene urbana, l'occhio delle telecamere inchioda i furbetti

Fioccano le sanzioni nei confronti dei trasgressori delle norme sul conferimento dei rifiuti in città e nell’agro. Le telecamere inchiodano diversi furbetti dal gettito facile ai quali arrivano puntuali le sanzioni.

Proseguono senza sosta in città le attività di controllo della Polizia Locale con gli uomini del settore ambiente e della Ciclat, così come nell'agro con le attività garantite dalla compagnia Barracellare.

I controlli in centro ci si concentrano sugli ecobox, ciò  grazie anche al Progetto Obbiettivo che vede l'Amministrazione impegnata quotidianamente con l'invio di diverse comunicazioni di diffida ai proprietari che non seguono il regolamento e a cui, se inottemperanti, verranno revocate le autorizzazioni.

Nell'agro,  ha prodotto ottimi risultati la rimozione delle isole fisse di Ungias e Punta Moro, con conseguente restituzione del decoro e un servizio soddisfacente sulla base di quanto già sperimentato a Valverde, Salondra  e Calabona e Monte Agnese.

“Resta ancora risolvere il problema dell'Arenosu e sono al vaglio degli uffici diverse proposte per eliminare anche quel punto che consente spesso  lo sfogo dell'inciviltà di alcuni”, dichiara l'Assessore all’Ambiente Andrea Montis.

Le settimane che hanno preceduto la rimozione delle isole dell'agro hanno visto fioccare innumerevoli sanzioni per via dei furbetti del rifiuto.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo