Sassari, a "Sa Domo de Totus" al via un giugno ricco di iniziative culturali

Sa Domo de Totus presenta un ricco programma culturale per il mese di giugno. Tutti i giovedì sono previste presentazioni di libri, arricchite da momenti  musicali, dibattiti politici e riflessioni tematiche.
La sede dell’associazione sita a Sassari in via Frigaglia 14 b ospita attualmente già diverse attività: Il giovedì dalle 11 alle 13 è attivo lo sportello migranti, su prenotazione ed in forma completamente gratuita; in collaborazione con ResPublica lo psicoterapeuta Gian Luigi Pirovano si rende disponibile per lo sportello di ascolto psicologico via web (3804123225).
Il pomeriggio, infine, dalle 16 alle 18, il corso di italiano per non madrelingua, mentre l’aula studio apre lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17.

Il primo evento della programmazione cultura sarà il 9 giugno alle ore 18:30, con la presentazione del libro “Un modo semplice” di Daniela Piras, giornalista e redattrice di Camineras, distribuito dalla casa editrice “Talos Edizioni”. Nel suo ultimo lavoro la scrittrice racconta la vicenda di due giovani studenti di una piccola città universitaria: tra loro comincia una storia d"amore che si trasforma presto però in una persecuzione ai danni di uno dei due amanti. Le letture saranno intervallate dal sassofonista Danyart. La riflessione sullo “stalking” sarà il cardine della serata: <Il fatto che, in gran parte dei casi, gli stalker siano partner, ex partner, collegh*, amic* e conoscenti* incide sulla reazione delle vittime che, molto spesso, tentano soluzioni di conciliazione o autonome nella speranza che funzionino. È necessario informare in modo più incisivo sui pericolosi esiti delle soluzioni ‘fai da te’ – spiega la responsabile cultura dell'associazione Lucia Merella – il 50% delle vittime di stalking dichiara di essersi difeso da solo o di non aver fatto nulla in attesa che il persecutore smettesse di molestare. Il 17,4% ha chiesto a parenti e amici di intervenire e diffidare lo stalker dal continuare. Lo stalking fa vivere nel terrore, fa cambiare abitudini di vita, isola> .
 
Il 16 giugno alle ore 18:00 invece saranno ospiti, presso la sede di Sa Domo; Antonio Attili  “padre” della legge del 1998 sulla continuità territoriale, insegnante ed ex Deputato. Modera l’incontro l'avvicato Elias Vacca in qualità di esperto di diritto ed ex deputato della Repubblica Italiana.
Verrà ricostruita la storia della legge sulla continuità territoriale e si rifletterà sulle prospettive relative alla continuità, anche in relazione al progetto dell'inserimento del principio di "insularità ?" in Costituzione. "Il nostro obiettivo – spiega Merella – è di affrontare pragmaticamente la condizione di disconnessione del territorio Sardo rispetto al resto del territorio delli Stato".
 
L’ultimo evento in programma si terrà giovedì 30 giugno alle ore 18:00. “Una guerra mondiale a pezzi? Perchè? Quali le radici e prospettive?” è il tema del seminario formativo proposto dallo psicoterapeuta Gian Luigi Pirovano che affronterà la “cosmo-bio-socio-psicologi” e la risoluzione dei conflitti.
 
 Per l'estate, infine, in collaborazione con il responsabile della formazione politica Cristiano Sabino, è in cantiere un progetto di summer school: <in spazi condivisi, probabilmente nello spazio di Largo Macao, già valorizzato da “Sa Domo Birde”,”Piantumiamo” e “ARVURE’S”> conclude la Responsabile Cultura.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo