500 mila euro al Comune di Castelsardo per la messa in sicurezza degli impianti di illuminazione

Castelsardo. Dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza arrivano nella città dei Doria altri 500 mila euro per gli impianti di illuminazione pubblica, messa in sicurezza e sostituzione di pali ed armature pericolanti nelle pubbliche vie.
La situazione di diversi punti luce, in numerose strade, è infatti decisamente precaria, a causa della mancanza di manutenzione straordinaria che si protrae oramai da diversi anni.
Numerose sono le strade al buio, una situazione che crea disagio e, spesso, pericolo per chi si trova a percorrerle nelle ore notturne. Diversi sono anche  gli episodi di punti luce che cedono nelle giornate di maltempo, a causa della ruggine presente sulle armature.
I nuovi fondi arrivano in città grazie alla ripartizione delle somme della linea progettuale “M2C4 – Investimento 2.2” nell’ambito del PNRR, il noto Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza preparato dal governo italiano per rilanciare l’economia, dopo la pandemia di COVID-19, al fine di permettere lo sviluppo verde e digitale della nazione, che vanno a sommarsi ai 540.000 ottenuti per il riadattamento e messa in sicurezza della scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Eleonora d’Arborea.
Il comune anglonese è quindi rientrato nella graduatoria, pubblicata sul sito del Ministero dell’Interno, con la quale sono stati assegnati i fondi per interventi riferiti a opere pubbliche, di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, per complessivi 1,7 miliardi di euro circa. L' amministrazione locale  aveva partecipato alla manifestazione di interesse sia per l’edilizia scolastica che per la messa in sicurezza e sostituzione di pali ed armature pericolanti nelle pubbliche vie.
Con questo intervento, si completerà il rinnovo dell'illuminazione pubblica in tutta la Città, con un incremento dell'efficienza energetica e un conseguente risparmio economico nella gestione e nel consumo. Nei precedenti interventi, grazie a due distinti finanziamenti per complessivi 210.000 euro, ottenuti dal ministero dello Sviluppo Economico, nell'ambito del “Decreto crescita”, si era puntato sul rinnovamento dell'impianto di illuminazione pubblica di tutta la frazione di Lu Bagnu dove le vecchie armature al sodio sono state sostituite con nuove attrezzature dotate di tecnologia led. "Coerentemente con il nostro programma elettorale, si prosegue sulla strada dell'efficentamento energetico – afferma il sindaco Antonio Capula – ma soprattutto sull'ammodernamento dei servizi pubblici a vantaggio della cittadinanza".

Nell'immagine: la zona di San Giovanni

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo