Un nuovo concerto si aggiunge al cartellone della quinta edizione di JazzAlguer

Si arricchisce di un nuovo concerto la quinta edizione di JazzAlguer, la rassegna organizzata dall'associazione culturale Bayou Club-Events con la direzione artistica del batterista Massimo Russino – in scena tra la città catalana e i suoi immediati dintorni fino al prossimo 25 novembre.
 
Venerdì 16 settembre la Smart Factory Nobento, l'azienda produttrice di infissi con sede ad Alghero (nella Zona Industriale San Marco), aprirà le porte al grande pubblico per ospitare il primo di una serie di eventi culturali che si riconoscono nel titolo nobART: a inaugurare l'iniziativa sarà l'Orchestra da Camera della Sardegna diretta da Simone Pittau, formazione di 28 elementi per l'occasione impreziosita dalla presenza di Marco Serino al violino, Marcello Peghin alla chitarra e Daniele di Bonaventura al bandoneon. Il programma prevede un repertorio che attinge dalle musiche di Ennio Morricone ("Suite di Giuseppe Tornatore", "Suite di Sergio Leone") e Astor Piazzolla ("Jeanne y Paul", "Milonga Sin Palabras", "El Penultimo").
 
Il concerto, con inizio alle 20, sarà preceduto alle 18.30 da un'apericena. Il costo del biglietto è di 35 euro. Posti limitati a 400 persone. Come sempre, prevendite online su www.mailticket.it, info e prenotazioni al 339 34 41 828 e via mail all'indirizzo bayouclub.info@gmail.com.
 
Impegnata nella formazione dei giovani con il progetto nobLAB e nell'equilibrio vita-lavoro dei suoi dipendenti, con nobART la Nobento ora apre dunque la sua Smart Factory alle attività culturali. «È un modo per abbracciare il territorio che ci accoglie e continuare a garantire il giusto equilibrio vita-lavoro per i nostri collaboratori», spiega Andrea Alessandrini, amministratore unico Nobento. «Abbiamo scelto di accogliere l'Orchestra da Camera della Sardegna come primo evento nobART perché ha tutto ciò che noi, come azienda, sperimentiamo ogni giorno. L'orchestra è una squadra e come tale bisogna saper lavorare insieme per dar vita ad una buona sinfonia; ci vuole collaborazione, rispetto dei tempi, la giusta attesa e le corrette partenze».
 
«Come Bayou Club-Events siamo molto contenti di questa nuova collaborazione con chi, come noi, ha a cuore la crescita della città di Alghero», spiega Marco Ciccarella, presidente dell'associazione culturale Bayou Club-Events. «JazzAlguer non è solo una rassegna di musica jazz, ma una realtà artistica, sociale ed economica fondamentale per la crescita del sistema culturale di tutto il territorio».

JazzAlguer prosegue intanto il cammino della sua quinta edizione: nel prossimo appuntamento in cartellone, il 15 luglio nel consueto spazio di Lo Quarter, la rassegna riabbraccerà il suo ideatore e primo direttore artistico, Paolo Fresu. Il trombettista sardo è atteso in concerto ad Alghero con il violoncellista carioca Jaques Morelenbaum e  Rita Marcotulli al pianoforte per un affascinante viaggio musicale a cavallo tra atmosfere classicamente mediterranee e vicine alle latitudini brasiliane.
 
Per notizie e aggiornamenti www.bayouclub-events.com • ww.facebook.com/jazzalguer • instagram: JazzAlguer.

La quinta edizione di JazzAlguer è organizzata dall'associazione culturale Bayou Club-Events con il patrocinio del Comune di Alghero e il contributo dell'Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero, del Banco di Sardegna e della Camera di Commercio di Sassari nell'ambito del bando Salude&Trigu.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo