Sassari: il Pride Village entra nel vivo

 (foto: flickr.com)
(foto: flickr.com)
Sassari. Il Pride Village, organizzato dal Movimento Omosessuale Sardo, in collaborazione con il Beer Fest, il coordinamento sardo delle realtà LGBTQ+ la rete di Diritti al Cuore, con il patrocinio del Comune e dell'Università di Sassari, entra nel vivo con la seconda giornata di programmazione.

Apertura ore 17:00 con il Pride Kids Zone, la zona per bambini e famiglie per divertirsi e imparare. Nella zona bambine l’associazione Piccini Pocciò, Famiglie Arcobaleno in collaborazione con Colombre aps, organizzano laboratori di lettura e approfondimento sulle tematiche di genere, orientamento e identità. Alle h 18:00 Animazione alla lettura e Laboratorio creativo sul libro "Cenerentola e le scarpette di pelo" di  Raphaëlle Barbanègre e Davide Calì, Giralangolo (dai 6 anni in su); dalle h 18:30 Lettura Animata e laboratorio dal libro "Famiglie Favolose" di Francesco Maddaloni e Guido Radaelli; sempre alle h 18:30 Toolkit - Tante Famiglie. Spazio con i giochi da tavolo di Toolkit di Famiglie Arcobaleno (per tutti e tutte dai 6 anni in su)

Per i laboratori è consigliata l'iscrizione al numero 3515616082

La serata prosegue con La Trave Nell’Okkio, storica Drag Queen della nostra città, che introdurrà la serata e presenterà le e i diversi ospiti. Si inizia con una piccola chicca, direttamente dalla 64° edizione de Lo Zecchino D’Oro, Giuseppe Piras e Irene De Arcangelis ci presenteranno la loro hit “Raeggetonno”. A seguire l’ormai mitico trasformista sardo, ospite fisso delle Officine Lapola di tutti gli eventi queer sardi, Gianni Dettori. Altra gradita presenza, reduce dall’ultima serie di RuPaul’s Drag Race Italia, per la prima volta al Sardegna Pride, la Drag Queen Ava Hangar. A seguire la musica di Claudia Aru che, per l’occasione, suonerà con il tastierista Simone Sassu, figura assai nota nel panorama musicale sassarese e una delle anime dei Nasodoble. Chiude la serata Luca Martelli, ex batterista dei Litfiba, con i suoi ritmi incalzanti e il sound rock che lo contraddistingue.

Durante la serata sarà possibile iscriversi o conoscere le diverse associazioni che operano sul territorio, presenti con il proprio materiale nella zona Arcobaleno.

Durante tutto il Pride Village saranno presenti gli stand del Beer Fest, con cibo di diverso tipo e birre artigianali di produzione, provenienti da tutta la Sardegna.

per info www.sardegnapride.it

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: flickr.com)