Rigenerazione del verde e inclusione sociale, ad Alghero si realizza l'Oasi

Ad Alghero l’Oasi, il progetto di Opportunità Accessibile di Spazi Inclusivi nel parco,  investe risorse nazionali per creare aree di inclusività verdi a vantaggio delle fasce fragili della società.

Verranno installate apposite postazioni giochi per soggetti con difficoltà motorie e sensoriali, giardini sensoriali con oasi ricostruite e fruizione accessibile anche per i familiari accompagnatori: l’obbiettivo è quello di favorire i progetti di inclusione sociale delle persone con disabilità e degli anziani nelle comunità locali attraverso la creazione di aree verdi inclusive intergenerazionali.

La città di Alghero è stata scelta, unico centro in Sardegna tra i venti progetti in tutta Italia per attuare le iniziative finanziate, dalla Uniat, l’Associazione di promozione sociale impegnata a livello nazionale nella promozione di attività culturali sui temi ambientali, sulla base di una attenta attività svolta dall'Amministrazione  nel campo del sostegno alle persone con difficoltà motorie.

Oggi il progetto che sarà attuato in uno spazio verde di Alghero è stato comunicato al Sindaco Mario Conoci e all’Assessore alle Politiche Sociali Maria Grazia Salaris dal presidente della Uniat, Augusto Pascucci, accompagnato dal responsabile della Sardegna Marco Foddai e dal responsabile per la Campania Pierluigi Estero.

Il progetto è finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con 20 mila euro, a cui si aggiungerà una quota di compartecipazione del Comune,   e rappresenta un primo passo verso nuove iniziative di questo tipo che convogliano risorse verso Alghero anche su tematiche riguardanti l’accessibilità ai litorali e l’energia rinnovabile. “Un dono alla comunità molto prezioso – commenta il Sindaco Mario Conoci – che accresce il livello di servizi a favore delle fasce sociali più deboli. Sperimentiamo ad Alghero  la rigenerazione del  verde per far muovere e migliorare contemporaneamente  i processi di inclusione sociale delle persone con disabilità di ogni età e condizione, ma guardiamo anche agli altri settori in cui abbiamo in programma di investire risorse ministeriali”. Il Comune di Alghero intanto procederà con immediatezza ora alla messa a disposizione dell’area e alla scelta della tipologia di intervento – postazione giochi per disabili o creazione di giardino sensoriale oasi assistita.

“Il Progetto Oasi  - rileva l’Assessore Maria Grazia Salaris - mette Alghero tra i primi comuni d’Italia che sperimentano l’attuazione di progetti sulla scia della crescente attenzione sul tema dell’accessibilità. Dalle spiagge ai parchi all’energia, Alghero ha in cantiere più di una opportunità che coniuga servizi e inclusione sociale, soluzioni innovative e pari opportunità tra individui”.  In cantiere, quindi, anche il progetto dell’Uniat per l’accessibilità ai litorali, che va ad aggiungersi all’iniziativa  realizzata dall’Amministrazione per la spiaggia attrezzata di San Giovanni che fornisce servizi moderni ed efficienti per le persone in carrozzina.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo