Sassari Città Turistica: è il momento di crederci

 (foto: flickr.com)
(foto: flickr.com)
Sassari. Lunedì 11 luglio, su iniziativa dell'assessora alla Cultura Laura Useri, si è tenuto  nella sala conferenze dell'assessorato in Largo Infermeria San Pietro un interessante confronto volto a definire una programmazione condivisa di iniziative che promuovano lo sviluppo in chiave turistica della città di Sassari.

All’incontro hanno partecipato numerosi rappresentanti del tessuto economico e culturale cittadino che ricoprono ruoli chiave per la valorizzazione turistica della città. Tra questi la Direzione Regionale dei Musei, l’Arcidiocesi di Sassari, il Museo storico della Brigata Sassari, la Federalberghi - Confcommercio del Nord Ovest Sardegna, l'Intergremio Città di Sassari, il Museo del Mare, l'Associazione nazionale Città dell'Olio, oltre a diverse associazioni operanti nel settore della cultura  e del turismo, della riqualificazione urbana, della rievocazione storica. Si è discusso ampiamente su tutto ciò che si potrà attivare per raggiungere l’ambizioso obiettivo “Sassari Città Turistica”.

Durante la riunione, ciascuno dei partecipanti ha contribuito con particolare coinvolgimento  e disponibilità, per quanto di sua competenza, alla proposta di realizzazione di percorsi turistici che Sassari può offrire. Sono emersi alcuni interessanti spunti relativi alle possibili tematiche da approfondire e sulle tipologie di offerta turistica che Sassari è in grado di presentare ai potenziali turisti: tra questi i temi “arte e cultura”,   “le strade dei sapori”, “la città dei giovani”, “turismo attivo”, “tradizione”, “shopping e divertimento”.

Dall’incontro è emersa la necessità e la volontà di tutti i soggetti coinvolti di portare avanti una proposta progettuale condivisa e partecipata, che prevederà una serie di obiettivi a breve, medio e lungo termine.

L’obiettivo a breve termine è riferito alla stagione in corso, che vede la presenza di due importanti eventi a distanza di venti giorni uno dall'altro, la Discesa dei Candelieri e la Cavalcata Sarda, quest’anno prevista in via eccezionale il 4 settembre, mirando  ad intercettare le migliaia di turisti che già frequentano le località balneari di Alghero e del Golfo dell'Asinara e coinvolgendo, al riguardo, le strutture ricettive e tutti coloro i quali  operano nel settore delle escursioni e delle esperienze.

L’obiettivo di medio-lungo termine è quello di favorire il posizionamento di Sassari quale punto di riferimento per l'accoglienza turistica nell’area della Sardegna Nord Ovest attraverso l’individuazione di attrattori, in loco e nei dintorni, la creazione di pacchetti turistici e la distribuzione nel mercato nazionale e internazionale, soprattutto nei periodi diversi da quelli della tradizionale stagione estiva. L’obiettivo è quello di attrarre un target di viaggiatori alla ricerca di una vacanza diversa ed esperienziale, non solo balneare, avvalendosi della collaborazione con tour operator specializzati e sfruttando al massimo le opportunità offerte dalle piattaforme online.

“In un’ottica di sviluppo turistico è essenziale la sinergia tra le istituzioni e gli operatori del settore” dichiara l’assessora Laura Useri. “Si può fare, se si vuole … e la città lo vuole”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: flickr.com)