Fino a leggermi matto continua il 27, 28 e 29 luglio: programma e ospiti

Sassari. Fino a leggermi matto continua il 27, 28 e 29 luglio, tra gli ospiti più attesi Gino Castaldo, Paola Farinetti, la Ditta Vigliacci e la Dj Luwei.

Dopo l’anteprima del 15 luglio, che con Guido Catalano, Massimiliano Maiucchi e Nicholas Ciuferri ha reso magiche le atmosfere del cuore antico della città, la terza edizione di Fino a leggermi matto prosegue con la tre-giorni di Musica tra le righe, mercoledì, giovedì e venerdì prossimi (27, 28 e 29 luglio), al Quod Design (via Mercato) per le prime due serate, e in piazza Monica Moretti per quella di chiusura.

L’evento, organizzato dall'associazione culturale Carta da Musica in collaborazione con la società cooperativa Le Ragazze Terribili, è sostenuto dall’ Assessorato alla Cultura della Regione Sardegna, Servizio Beni Librari, dalla Presidenza del Consiglio Regionale, dalla Fondazione di Sardegna e dal Comune di Sassari. Partner della manifestazione le librerie Mondadori Dessì e Ubik Koinè.

Mercoledì 27 luglio, negli spazi del Quod Design, ad aprire questa seconda parte del festival, alle ore 19:00, sarà lo spettacolo di circo e acrobatica comica della Ditta Vigliacci in A tua insaputa, un mix di equilibri, magia e curiosità, condito da una massiccia dose di comicità e di capacità di affrontare le avversità dell’inaspettato.

Ci saranno poi Claudio Bagnasco, che in dialogo con Carlo Alberto Melis presenterà Runningsofia, dal libro al podcast, e lo scrittore Sandro Campani che, accompagnato dalle musiche di Emiliano Mazzoni, presenterà il suo I passi nel bosco.

A chiudere la serata la performance della Dj Luwei (cinese di nascita, attualmente di base a Milano), con il suo set che mescola alle influenze musicali internazionali le sue radici orientali, attingendo a un vasto repertorio di esplorazioni territoriali e raccontando il suo viaggio cominciato dalla scena dei club underground cinesi per approdare all’organicità del groove europeo, con una varietà sonora ipnotica.

Giovedì 28 luglio, sempre al Quod Design, alle ore 19:00, la serata si aprirà con lo spazio dedicato ai bambini ma non solo: l’artista Ignazio Chessa sarà in scena con Rodari Club (100 di questi Gianni), una straordinaria narrazione di racconti rodariani sulla verità, la solidarietà, il rispetto per il prossimo, per le idee e le debolezze altrui.

Sarà poi la volta di Paola Farinetti che insieme con Barbara Proli aprirà la riflessione sul senso dell’esistenza raccontato in Tuffi di superficie, il suo romanzo di esordio.

Lo spazio del festival condurrà poi al viaggio onirico de La fisarmonica verde con Andrea Satta. Il cantautore, scrittore e pediatra, fondatore del gruppo Tetes de Bois, sarà anche protagonista dell’omonimo spettacolo assieme ad Angelo Pelini (pianoforte), con le musiche dei Tetes de Bois e la regia di Ulderico Pesce.

Venerdì 29 luglio, il festival si sposterà in Piazza Monica Moretti, dove alle ore 20:00 sul palco ci sarà Claudia Calabrese in dialogo con Luigi Frassetto a raccontare la sua ricerca su Pasolini e la musica, la musica e Pasolini. Correspondances, nell’anno del 100° anniversario della nascita dell’indimenticato poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, attore e drammaturgo italiano. A seguire, per celebrare la stessa ricorrenza, il concerto Pasolini e la musica, a cura del musicista e compositore Luigi Frassetto.

Sarà poi il momento dell’atteso incontro con Gino Castaldo, tra i più noti giornalisti e critici musicali italiani, che presenterà il suo Beatles e Rolling Stones - Apollinei e dionisiaci, uscito lo scorso gennaio.

A chiudere questa edizione 2022 del festival, la presentazione di Canzoni di mari, l’ultimo lavoro discografico del cantautore Federico Marras Perantoni, che si presenterà sul palco in una originale formazione composta da otto musicisti.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo