A Oschiri ricca mostra su Garibaldi per la XX Sagra della panada il 29-30- 31 luglio

La più completa collezione italiana su Giuseppe Garibaldi farà tappa a Oschiri dal 29 al 31 luglio durante un evento di tradizionale richiamo: la Sagra della panada, specialità gastronomica tipica del Nord Sardegna. Più di 140 medaglie, oltre 80 stampe e altre testimonianze dai giornali dell’epoca si potranno ammirare nel Museo archeologico dalle 18.00 del venerdì alle 12.00 della domenica. L’esposizione “Giuseppe Garibaldi eroe dei due mondi nelle medaglie” renderà fruibile al pubblico per la prima volta la ricca collezione privata di Antonello Muresu, protagonista di un’instancabile attività di raccolta e catalogazione, durata una vita. Grazie alla sensibilità di Comune di Oschiri con il Sindaco Roberto Carta, Comunità Montana Monte Acuto, Pro Loco, Associazione Alberto Alberi e Regione Sardegna, la XX Sagra della panada torna il 30 luglio dopo due anni di assenza con un carattere ancora più composito, tra gastronomia, musica, folklore e storia.

 

L’Eroe dei due mondi: 29, 30, 31 luglio

Non una storia qualunque: quella di un avventuriero, rivoluzionario, patriota, navigatore considerato uno dei padri fondatori dello Stato Italiano. Nato a Nizza nel 1807, ha conosciuto vittorie e sconfitte, acclamazioni e tradimenti. Termina la sua esistenza terrena a Caprera nel 1882.  Non esiste città italiana che non abbia un monumento, una piazza o una strada dedicata a colui che nella storia del Risorgimento occupa un posto di grande rilievo. La “Collezione Muresu” ci riporta ai racconti scritti su di lui da Dumas e Hugo e ci conduce al 1849, anno conclusivo della turbolenta parentesi sudamericana in cui Garibaldi perde la moglie Anita: l’evento lascia una traccia indelebile nella raccolta con stampe e con medaglie, così come le Guerre d’Indipendenza e l’incontro a Teano con Vittorio Emanuele II. Della raccolta fa parte un pezzo unico, un piccolo e rarissimo garibaldino genovese d’oro legato al ricordo dell’impresa dei Mille.  L’esposizione è curata dallo stesso Muresu assieme all’archeologo Francesco Guido e all’avvocato Gianfranco Casu (informazioni per visite guidate: 3459382915).

La fiera agroalimentare e artigianale il 30 luglio

Il programma della Sagra si aprirà sabato 30 luglio alle 19.20 con il tour degli stand agroalimentari e artigianali, la musica della Banda “Pietro Fenu” e di Emanuele Bazzoni, la performance del gruppo folk B.V. Immacolata Oschiri, degli Issohadores e dei Mammuthones della Pro Loco Mamoiada. Alle 22.00 concerto degli Istentales e, a seguire, DJ Set Carolina Marquez, Groove, Lacana e Matteo Langiu.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo