Giro di Sardegna a nuoto: Corrado Sorrentino fa tappa al Parco di Porto Conte

Tappa al Parco di Porto Conte del nuotatore, pluricampione cagliaritano, Corrado Sorrentino protagonista del “Giro di Sardegna” a nuoto dedicato ad Amelia la figlia prematuramente scomparsa. Obiettivo la raccolta fondi per aiutare i bambini ricoverati al Microcitemico di Cagliari. Giunto nelle acque dell’Area Marina Protetta, è stato poi accolto dall’Assemblea del Parco alla presenza del Sindaco Conoci, dei componenti del consiglio direttivo Grossi e Bardino e del direttore Mariani.  
 
 Grande emozione, ieri pomeriggio, nell’Assemblea del Parco naturale regionale di Porto Conte quando Corrado Sorrentino ha raccontato la sua “missione” dedicata ai più piccoli in ricordo della figlia, Amelia, prematuramente scomparsa. Accolto dal Sindaco Conoci, vice-presidente Grossi, componente del Direttivo Bardino e direttore Mariani, oltre che da tutta l’Assemblea, Sorrentino, a cui è stata donata importante pubblicazione sulle bellezze di Porto Conte, ha evidenziato il calore con cui è stato “abbracciato” da Alghero e dal Parco di Porto Conte ricordando quanto sia importante impegnarsi, sempre, per i più deboli e in particolare per i bambini che si trovano in condizioni difficili.  
Il nuotatore cagliaritano ha raggiunto le acque dell’Area Marina Protetta, nuotando a largo delle coste della penisola di Capo Caccia, proveniente da Porto Ferro. Si tratta della 36esima tappa della sua “impresa” di circumnavigare a suon di “bracciate” la Sardegna. Oltre 700km a nuoto. Partito lo scorso 1 luglio da Cagliari, a tappe di 12km al giorno. Oggi, sabato, partirà con la 37esima tappa da Capo Caccia verso Alghero dove sarà accolto nel pomeriggio nella spiaggia delle Bombarde dalle associazioni natatorie locali, colleghi e amici. Poi ripartirà verso la costa bosana per giungere poi nella 58 esima tappa di nuovo a Cagliari il prossimo 28 agosto.
Nella mattinata di ieri, prima dell’Assemblea del Parco, Corrado Sorrentino era stato accolto a Tramariglio al termine della nuotata dal direttore del Parco di Porto Conte e dell’Area Marina protetta Capo Caccia – Isola Piana Mariano Mariani che aveva espresso i propri complimenti per l’impresa che sta conducendo a scopo benefico. “Il giro di Sardegna”, come detto, dedicato alla figlia Amelia, è finalizzato alla raccolta fondi destinati alla fondazione Amelia ODV, con lo scopo solidale e benefico di acquistare apparecchiature utili a dotare di monitoraggio multiparametrico il reparto di oncoematologia pediatrica del Microcitemico di Cagliari, che consenta ai medici di seguire a distanza i bambini ricoverati. Il nuotatore cagliaritano, tre volte Campione Nazionale Assoluto e Direttore Tecnico ASD Atlantide – Elmas Coordinatore Sit Sardegna nel pomeriggio ha anche visitato la sede del Parco e i suoi musei mostrando apprezzamento come era prevedibile per
“Teleia” il tunnel immersivo virtuale dei fondali dell’Area marina per poi recarsi, come detto, nell’Assemblea del Parco ed essere accolto dai vertici dell’Ente di riserva e del Comune di Alghero.  
 
 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo