Porto Torres: Monica Pais e Sarah Savioli tra gli ospiti di "Storie sotto la Torre"

la Libreria Koinè organizza quattro doppi appuntamenti alla Torre Aragonese di Porto Torres: tra gli ospiti Monica Pais e Sarah Savioli, tra i temi trattati, la storia della radio di Gianni Garrucciu e Fabrizio De André raccontato da Silvia Sanna.
Questo il programma:
lunedì 8 agosto
- alle ore 20 Silvia Sanna, in compagnia di Laura Fadda, presenta
"Fabrizio De André. Vecchi, ladri, avvinazzati, assassini e ovviamente anarchici", maxottantotto edizioni.
- alle ore 21 Sarah Savioli, con Vanni Lai, presenta "La banda dei colpevoli", edito da Feltrinelli. Evento all'interno del festival Entula.
Martedì 9 agosto
- ore 20 Gianni Garrucciu, con Eugenio Cossu, presenta "LA RADIO. Storie e curiosità", edizioni Santelli.
- ore 21 Mauro Pusceddu, con Nadia Cossu, presenta "EROINA", il primo noir con una vicecommissaria di colore, edito da Il Maestrale
Mercoledì 10 agosto,
- ore 20 Nello Rubattu, con Pier Luigi Piredda, presenta "Manco a balla", edizioni Maxottantotto.
- ore 21 Monica Pais, con Francesca Arca, presenta "L' incendio del bosco grande", edito da Longanesi
Giovedì 11 agosto
- ore 20. Maria Laura Berlinguer presenta, con Cristina Nadotti, un giallo calato fra i misteri della Sardegna "LA NOTTE E' MIA SORELLA",
Edizioni dell'Acquario.
- ore 21. Paolo Pinna Parpaglia, con Elias Vacca, presenta "CHI HA UCCISO DESIRE' BELLANOVA", edito da Newton Compton, nel quale si è divertito a giocare con gli stilemi del noir americano.
I libri:
- FABRIZIO DE ANDRE'. Libro di esordio di Silvia Sanna che traccia un ritratto della vicenda umana di Faber e della sua poetica. Appena ristampato in una versione riveduta e ampliata per Maxottantotto edizioni.
- LA BANDA DEI COLPEVOLI. La sessantaseienne Ines Calici viene trovata senza vita nel suo appartamento, con un bavaglio che le serra la bocca e il corpo legato alla sedia. È morta soffocata in seguito a una crisi respiratoria: il bendaggio ne ha aggravato i già seri problemi di salute. Secondo le forze dell'ordine la sua morte è la tragica conclusione dell'ennesimo colpo di una banda di rapinatori che agisce nei quartieri più eleganti della città. Dopo l'evento, infatti, i furti sono cessati e per gli inquirenti questa è la prova della colpevolezza. Ma la nipote di Ines, Lucia Calici, non ne è affatto convinta e ingaggia l'Agenzia Cantoni per condurre un'indagine parallela.
- LA RADIO. In un'era di rapida evoluzione mediatica, la radio mantiene un posto speciale in ogni comunità, come fonte accessibile di notizie vitali e di informazione. Ma la radio è anche una fonte di innovazione che ha aperto la strada all'interazione con il pubblico. Oggi sta vivendo una nuova giovinezza, grazie alla digitalizzazione del segnale e alla trasmissione in Rete. Il libro ripercorre il lungo cammino della radio dal 1924 a oggi.
- EROINA. Nada Senes è la prima vicecommissaria nera italiana. Dopo i trascorsi nei NOCS e un incidente in cui ha perso la sua squadra, viene prosciolta da ogni responsabilità e assegnata alla questura di Nùoro, la città dove aveva vissuto alcuni anni d'infanzia. È la prima settimana del nuovo incarico di Nada, quando viene trovato in campagna un cadavere non identificabile di un nero, due minorenni muoiono per overdose e un orso fugge dallo zoo privato di un ex sequestratore che gestisce il traffico di cocaina. Nada dovrà fare i conti con una vicenda ingarbugliata che la metterà ogni giorno di più di fronte ai fantasmi della propria esistenza e rinnoverà i traumi causati da una società incapace di comprendere la diversità.
- MANCO A BALLA. C'è agitazione fra i capizzoni sassaresi. Uno di loro è in galera, vittima del gioco del carruzzo. Rinunciando a qualche colazione al bar di piazza (sempre attento a non guardare l'odiato monumento) e a qualche serata piacevole con la vedova Sias, il cavalier Marras dovrà chiarire l'arcano. Una nuova avventura tra circolini del centro storico, dottori lunghidivista e avvocati in miniatura, affiancato dall'ormai inseparabile Zezè.
- L'INCENDIO DEL BOSCO GRANDE. Luglio 2021. Il Montiferru va a fuoco.
Come un invincibile e fiammeggiante drago che si vede perfino dallo spazio, il rogo inizia a divorare tutto ciò che incontra sul suo cammino. Nel bosco, lassù in montagna, gli animali selvatici lottano per la sopravvivenza. In molti non ce la faranno e alla conta finale risulterà un'ecatombe impossibile da censire, ma i più fortunati saranno recuperati dalle fiamme e oltre duecento tra loro troveranno ospitalità e cure alla clinica Duemari, trasformata in ospedale da campo. C'è la volpina paralizzata e mezza carbonizzata; c'è il cerbiatto ustionato; ci sono tantissimi cinghiali dalle zampe divorate dal fuoco; ci sono cani, gatti, conigli, ricci. E, in mezzo a loro, c'è un gruppo di veterinari pronti a tutto per salvarli.
- LA NOTTE E' MIA SORELLA. Julia Carta, dirigente di una multinazionale con sede a New York, decide di tornare nella sua terra natale, la Sardegna, dopo un grave incidente d'auto. A Trinità d'Agultu, in provincia di Sassari, ritrova i profumi e i sapori della sua infanzia, alcune vecchie amicizie e la sua amata Tata, la donna che l'ha cresciuta insieme ai nonni dopo la morte dei genitori. Il suo ritorno è però anche un tuffo nel passato, che riaffiora nella sua vita quando, una mattina, scopre sulla spiaggia il cadavere di una donna, uccisa durante un macabro rituale. Coraggiosa, curiosa e dotata di un sesto senso fuori del comune, Julia decide di aiutare Teresa, la questora che si occupa delle indagini.
- CHI HA UCCISO DESIRE' BELLANOVA. È il primo giorno di lavoro per Antony Depin. Fresco di licenza da investigatore privato, pistola Beretta nella fondina sotto la giacca, Borsalino calato sugli occhi e baffi perfettamente allisciati, attende nel suo ufficio che qualcuno richieda le sue prestazioni da cento euro al giorno più le spese e gli extra. L'attesa non sarà lunga: Desiré Bellanova, una donna tanto bella quanto pericolosa, rimasta vedova da poco tempo, lo incarica di scoprire chi ha dato l'ordine di assassinare il marito. Depin affronterà il suo primo caso con l'entusiasmo dell'esordiente, toccherà fili scoperti, si metterà sia contro i buoni, il tenente Sullivan, che contro i cattivi, il boss locale Angelino Baille, e alfine porterà a termine l'incarico.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo