Tour estivo in Éntula per Piergiorgio Pulixi, tra Orotelli, Porto Torres, Valledoria e Villagrande S

Il 22 agosto Piergiorgio Pulixi sarà a Orotelli, il 23 a Porto Torres, il 24 a Valledoria e il 29 a Villagrande Strisaili con il romanzo “La settima luna”,
nuovo capitolo della serie con protagonista il vicequestore Vito Strega.

L’evento a Orotelli

Lunedì 22 agosto a Orotelli, ore 18:00, presso la piazzetta del Centro polivalente Franco Pintus, Piergiorgio Pulixi presenta per Éntula “La settima luna” in dialogo con Natascia Talloru. L’evento è organizzato in collaborazione con la libreria Chiara&Stefy di Ghilarza.


L’evento a Porto Torres

Martedì 23 agosto a Porto Torres, ore 21:00, presso la Torre Aragonese, Piergiorgio Pulixi presenta per Éntula “La settima luna” in dialogo con Veronica Monti. L’evento è organizzato in collaborazione con la libreria Koinè della città.


L’evento a Valledoria

Martedì 24 agosto a Valledoria, ore 20:00, presso San Pietro a Mare, Piergiorgio Pulixi presenta per Éntula “La settima luna” in dialogo con Vanni Lai. L’evento è organizzato in collaborazione con la libreria Koinè di Sassari.


L’evento a Villagrande Strisaili

Lunedì 29 agosto a Villagrande Strisaili, ore 18:30, in Via Roma 1 fronte Municipio, Piergiorgio Pulixi presenta per Éntula “La settima luna” in dialogo con Giusy Ferreli. L’evento è organizzato in collaborazione con la Libreria del Corso di Tortolì.


Il libro e l’autore

“La settima luna” è il nuovo capitolo della serie con protagonista il vicequestore Vito Strega. Su una terrazza incastonata nel Supramonte, in uno degli hotel più incantevoli della Sardegna, Strega sta festeggiando la nascita della nuova unità investigativa sui crimini seriali. Con lui ci sono le inseparabili ispettrici Eva Croce e Mara Rais. Finalmente tutto sembra andare per il verso giusto. Ma una telefonata li riporta alla realtà e i tre devono salutare il cielo terso e il sole dell'isola. Nelle terre paludose del Parco del Ticino è stato ritrovato il corpo di una ragazza. Quando l'ispettrice Clara Pontecorvo arriva sul posto, stenta a credere ai propri occhi: la vittima ha le mani legate dietro la schiena e indossa una maschera bovina. Mancava solo questo per Clara, che ha già un grosso problema: è alta 1,98, non trova mai dei vestiti adatti a lei. Tantomeno un uomo. L'istinto le dice che quella scena del crimine potrebbe essere la riproduzione di un altro delitto avvenuto anni prima in Sardegna. E nessuno, meglio di Strega, Rais e Croce, conosce quel caso, che aleggia ancora nelle loro vite come un'ossessione. Ora a piede libero c'è un emulatore, che vuole i riflettori puntati su di sé... I poliziotti dovranno essere più uniti che mai, e Vito Strega, per la prima volta così vulnerabile, si troverà a fare i conti con il proprio passato. Piergiorgio Pulixi, in un romanzo dal passo ritmato di danza, si addentra nei meandri oscuri dell'umano e interroga l'essenza più intima di una terra impenetrabile. Dall'inizio alla fine, una domanda, come un tarlo, accompagna Strega e noi lettori: sono i poliziotti a dare la caccia al killer o è lui a dare la caccia a loro?

Piergiorgio Pulixi è nato a Cagliari nel 1982. Fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, Per sempre (Edizioni E/O 2015) e Prima di dirti addio (Edizioni E/O 2016). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller e vincitore del Premio Prunola 2016. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) primo libro della serie thriller I canti del male, vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, del Premio Corpi Freddi Awards 2015 e del Premio Grotte della Gurfa 2016. Nel 2016 gli viene assegnato il Premio Serravalle Noir. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul Manifesto, Left, Micromega e Svolgimento e in diverse antologie. I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Informazioni aggiuntive

Il programma generale del festival Éntula 2022

Éntula 2022 è cominciato ad aprile; gli eventi con Piergiorgio Pulixi, che proprio per il festival, a maggio e in anteprima, aveva presentato “La settima luna”, sono stati preceduti da incontri con Antonio Pascale, Simona Baldelli, Igiaba Scego, Cristian Mannu, Gherardo Colombo, Giuliana Sgrena, Luca Telese, Dario Vergassola, Roberto Cotroneo, Dacia Maraini, Antonio Boggio, Antonio Iovane e Sarah Savioli; s11eguiranno 5 mesi di presentazioni e incontri con autori sardi e italiani nei piccoli e grandi centri della Sardegna, dove la comunità di Lìberos, composta da lettori e lettrici, biblioteche, librerie, associazioni, scrittori e scrittrici potrà ritrovarsi.

Questi i nomi già confermati di questa decima edizione: Tommaso Avati, Francesco Guglieri, Chiara Valerio, Giancarlo Biffi, Marco Magnone, Cristina Caboni, Giorgio Fontana, Fabio Geda.

Diverse le tematiche importanti per la nostra società che, mano a mano, verranno affrontate: divario di genere, ambiente, inclusione, giustizia sociale, legalità, memoria storica, relazioni familiari, sport.

Come ogni anno, il programma di Éntula, festival diffuso e permanente, è in continuo aggiornamento (gli eventi vengono inseriti qui).


Il festival Éntula è organizzato dall'associazione culturale Lìberos con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e della Fondazione di Sardegna. Media Partner Sardinia Post.

Breve storia dell’associazione organizzatrice Lìberos

In Sardegna la lettura è un elemento di comunità e le energie e le competenze che si muovono intorno al libro sono fonte di coesione sociale, ricchezza economica e consapevolezza civica: Lìberos, associazione culturale non-profit,  nasce nel 2012 da queste energie e si costituisce in forma organizzata per evidenziarle, proteggerle e promuoverle.
Lìberos è una comunità di lettori e lettrici che si incontrano online ma soprattutto nelle piazze, le librerie, le biblioteche; nei grandi centri e in quelli piccoli o isolati della Sardegna.
È un laboratorio permanente di progettazione culturale che sostiene e qualifica con le sue competenze quelle comunità che credono nella lettura come fattore di crescita individuale e sociale.
È un modello culturale che spinge le persone a ragionare al plurale, abbattendo le barriere tra profit e no profit e tra centro e periferia, insegnando a immaginare la propria azione culturale in maniera organica al territorio e integrata alle altre presenze.
L’associazione ha vinto la prima edizione del premio CheFare come miglior progetto culturale ad alto impatto sociale ed economico.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo