Premio letterario "Città di Sassari"
Stamane la cerimonia con Beppe Costa

di Michele Spanu
Il poeta Beppe Costa (foto: collettivoparini.splinder.com)
Il poeta Beppe Costa (foto: collettivoparini.splinder.com)
SASSARI. Si è svolta oggi, nella sala Sassu del Conservatorio, la cerimonia di consegna del premio letterario internazionale "Città di Sassari". Oltre 300 le opere in gara: un numero record che dimostra la grande vitalità di questo ramo della letteratura che, pur non essendo in cima alle preferenze del "grande pubblico", può contare su un numero sempre crescente di neofiti. Al primo posto nella sezione "Inedito poesia" i giurati scelti dagli organizzatori del festival hanno premiato un giovane autore siciliano, Dario Barbera, per la sua composizione "Finis terrae": una struggente riflessione sul significato dell'armonia e del dolore nella vita dell'autore. Il premio è stato consegnato dal poeta Beppe Costa. Al secondo posto la toscana Rosanna Spina con "Fosse stato meno dolce" e al terzo il giornalista sardo Giambernardo Piroddi con "Prepotenti, i nei sul tuo biancore".

Nella categoria "Edito poesia" ha vinto Valerio Mello con "Versi inferi poesie 2005-2010”. Al secondo posto Vincenzo Incenzo con "Cinema Mundi" e al terzo posto, con il premio speciale della critica, Antonio Pibiri con "Il mondo che rimane". Novità di quest'anno è l'istituzione della sezione dedicata alla narrativa: al primo posto Giovanni Di Iacovo con "Le ceneri di Victor", al secondo Daniela Quartu con "La mia bambina" e al terzo Anna Porcu con "Se un cappotto d'orbace". Con la consegna del premio si apre di fatto la quarta edizione del festival "Ottobre in Poesia". Il programma completo è disponibile sul sito www.ottobreinpoesia.it.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Tags
Immagini articolo
  • Il poeta Beppe Costa (foto: collettivoparini.splinder.com)