Quando papa Wojtyla venne a Sassari
Un libro racconta il grande evento

 (foto: Ufficio stampa Comune di Sassari)
(foto: Ufficio stampa Comune di Sassari)
SASSARI. Stamattina a Palazzo Ducale è stato presentato il libro “Karol Wojtyla Uomo, Papa, Beato, a Sassari”. Il volume è stato realizzato su iniziativa della Fondazione Fanny Righi Mugoni con il supporto tecnico editoriale della EDES. All'incontro erano presenti il sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau,
l'avvocato Raimondo Rizzu, presidente della Fondazione Fanny Righi Mugoni e sindaco di allora della città di Sassari, l'Arcivescovo di Sassari, Paolo Aztei, monsignor Pietro Meloni, allora Vescovo della Diocesi di Tempio - Ampurias e il giornalista Alberto Pinna dell'EDES Editrice.

Il volume “Karol Wojtyla Uomo, Papa, Beato, a Sassari” è una raccolta di scritti e di immagini che ricordano la visita di Giovanni Paolo II il 19 ottobre 1985: poco più di 6 ore, intense e partecipate. Dall’arrivo nel primo pomeriggio alla caserma Gonzaga fino alla partenza per Cagliari, che era già notte, al termine della Messa con 20 mila fedeli allo stadio dell’Acquedotto.
Le immagini sono state messe a disposizione dal Servizio Fotografico del Vaticano e sono state riprodotte così come erano state scattate allora, imperfezioni e forzature di colore comprese. Fra gli scritti, con una presentazione del sindaco Gianfranco Ganau, vi sono anche l’omelia, i saluti, i discorsi, attraverso i quali si ripercorrono le tappe dell’itinerario sassarese del Papa: piazza d’Italia e l’incontro con i rappresentanti delle Istituzioni cittadine (con Giovanni Paolo II che aveva inaspettatamente infranto il cerimoniale e si era intrattenuto con i componenti dei Gremi); l’aula magna dell’università, la Messa allo stadio.
Quei momenti, indimenticabili per chi era presente, vengono ricordati da testimoni che li hanno vissuti: l’allora sindaco Raimondo Rizzu, oggi presidente della Fondazione Fanny Righi Mugoni, che ha promosso la pubblicazione del volume come omaggio alla città nell’anno della proclamazione di Karol Wojtyla Beato. Manlio Brigaglia, storico e giornalista; Pietro Meloni, a quel tempo vescovo di Tempio; Attilio Mastino, all’epoca professore da poco approdato all’università di Sassari, della quale è ora rettore. L’arcivescovo padre Paolo Atzei, nel 1985 ministro provinciale dei frati minori conventuali della Sardegna, a Sassari non c’era ma ebbe modo di incontrare Papa Wojtyla a Cagliari e a Oristano ed ha voluto ricostruire, anche attraverso resoconti documentali e con riferimenti ai discorsi e all’omelia, i passaggi più significativi della giornata sassarese. Nel volume, realizzato con l’apporto tecnico editoriale della EDES, sono presenti scritti di Giovanni Agostino Pinna, che ha coordinato la raccolta delle testimonianze e delle immagini, e di Mariella Spano.

L’iniziativa della Fondazione Fanny Righi Mugoni ha esclusive finalità di promozione culturale e sociale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Ufficio stampa Comune di Sassari)