Spinoza.it, dal successo del blog
un libro con il meglio della satira 2.0

Ieri la presentazione ufficiale a Sassari
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Spinoza (foto: Spinoza.it)
Spinoza (foto: Spinoza.it)

SASSARI. La satira arriva nelle librerie in versione 2.0. È stato presentato ieri al pubblico sassarese "Spinoza, un libro serissimo": il volume, pubblicato da Alberti editore (12 euro), che raccoglie le migliori battute sarcastiche pubblicate sul blog più irriverente della Rete. Il sito, per chi non lo conoscesse, è un laboratorio di satira, dove chiunque può inviare una battuta basandosi sulle notizie realmente accadute. Nato nel 2008 da Alessandro Bonino e Stefano Andreoli, rispettivamente fondatore e curatore di Spinoza.it, il sito in poco tempo ha avuto un enorme successo, anche grazie a Facebook, e in poco tempo è arrivato nell'Olimpo delle pagine web più viste in Italia. Agli amministratori di Spinoza.it arrivano ogni giorno mediamente mille battute, sono circa 59mila gli utenti iscritti, oltre un milione i contatti al mese, trentamila contatti unici al giorno. Il sito ha inoltre vinto il Blogfest 2009 di Riva del Garda e le sue battute sono le più copiate da tutte le trasmissioni tv. Per dare vita a questo esilarante libro sono selezionare una per una circa duecentomila frasi.

La presentazione si è svolta nella sede del dopolavoro ferroviario. «Spesso la battuta è già contenuta nella notizia, bisogna solo andare a trovarla», è il motto degli autori. E per dimostrare la verità di questo concetto, ieri i presentatori del libro hanno dato al pubblico carta e penna e, sulla base delle notizie del giorno, hanno fatto nascere un piccolo e improvvisato laboratorio di satira. Uno strumento che funziona perché fa riflettere tutti e colpisce a 360°, visto che non si prende in giro soltanto il centrodestra (Braccio di ferro tra Fini e Berlusconi. Ed è il più credibile dei tre), ma anche il Pd (Bersani dice: il Pd non è un autobus. È vero: se lo fosse avrebbe una linea). L'iniziativa è stata promossa dalla libreria Koinè, dall'associazione Dopolavoro Ferroviario e dall'associazione e presidio del libro Coilibrì e ha avuto un pubblico sveglio e pronto alla battuta.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Spinoza (foto: Spinoza.it)