Senegalese fermato e arrestato
per commercio di prodotti contraffati

L'ingresso della Questura (foto: SassariNotizie.com)
L'ingresso della Questura (foto: SassariNotizie.com)
SASSARI. Nel corso del pomeriggio di ieri, alcuni poliziotti di quartiere hanno arrestato nel centro storico, S. M., senegalese di 41 anni per resistenza a pubblico ufficiale e commercio di prodotti contraffati.

Gli agenti sono stati insospettiti dai movimenti un po' maldestri del cittadino extracomunitario, il quale alla vista dei poliziotti ha cercato di disfarsi di un grosso sacchetto, che conteneva capi di abbigliamento con il marchio contraffatto della “Lacoste”.
L'uomo era privo di documenti. Per questo i poliziotti hanno chiamato un'auto in ausilio, per portarlo in Questura. Più volte il senegalese ha tentato di fuggire, spintonando e colpendo gli agenti che sono riusciti comunque a trattenerlo.
Nella colluttazione i due agenti hanno riportato alcune contusioni ed abrasioni.

S. è stato quindi dichiarato in arresto e accompagnato in questura dove è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa del provvedimento di convalida.
È questo uno dei pochi episodi in cui uno dei cittadini senegalesi, di solito rispettosi della divisa e delle regole, risponde in modo violento a degli agenti di polizia.
Aumentano intanto i controlli anche in città, non solo sugli ambulanti, ma anche sugli “acquirenti” che vogliono comunque indossare il capo firmato senza prosciugare il portafoglio, che possono incorrere in sanzioni “pesanti” se colti in flagrante.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • L'ingresso della Questura (foto: SassariNotizie.com)