"VELE blu" 2010

Spiagge, medaglia d'oro alla Sardegna
Premiate Baunei, Bosa e Posada

La classifica nazionale presentata oggi a Roma vede la nostra isola al primo posto per la qualità di mare e litorali
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Punta Molentis, Villasimius (foto: per gentile concessione di Simone Utzeri)
Punta Molentis, Villasimius (foto: per gentile concessione di Simone Utzeri)

SASSARI. Una buona notizia per le spiagge sarde. L'isola si mantiene in testa alla classifica delle spiagge e dei mari più belli d'Italia: la trasparenza dell'acqua, i fondali puliti, il verde della macchia mediterranea hanno letteralmente conquistato la giuria incaricata di stilare la graduatoria delle Vele blu. Oggi la pubblicazione è stata presentata a Roma dai vertici nazionali di Legambiente e Touring club insieme ai sindaci delle località premiate con le cinque vele che quest'anno sono ben 14. «È un riconoscimento importante, che rappresenta uno stimolo in più a salvaguardare e promuovere l'ambiente e il paesaggio della nostra isola». Così il presidente della Regione, Ugo Cappellacci ha manifestato il proprio apprezzamento per la classifica che proietta il nome della Sardegna ai vertici nazionali. Legambiente ha anche dato le motivazioni dei premi: in queste regioni, dice l'associazione ambientalista, l'eccezionale e riconosciuto pregio naturalistico si sposa con l'impegno nella salvaguardia del paesaggio e del litorale e, soprattutto, con tante iniziative di sviluppo dei servizi e di valorizzazione e tutela del territorio. La Sardegna la fa da padrona anche quest'anno, con una media di 3,4 vele per località segnalata.

Nella pubblicazione sono segnalate con cinque vele, cioè il massimo, Bosa, Baunei e Posada. Bosa perché da anni persegue una politica di salvaguardia del territorio costiero che consegna un litorale integro di decine di chilometri tra Bosa e Alghero. Nella costa è stata adottata una politica per la salvaguardia dell'unica specie autoctona di grifone in Italia. Baunei ha un litorale di grande valenza naturalistica esteso per oltre trenta chilometri caratterizzato da scogliere interrotte da alcune spiagge di grande suggestione come Cala Luna, Cala Goloritzè e Cala Sisine. A Posada un grande progetto di salvaguardia ambientale di tutto il sistema costiero ha permesso la rinaturalizzazione delle dune, il miglioramento della fruibilità compatibile e la futura istituzione del parco fluviale del Rio Posada. La classifica non si chiude qui. Con quattro vele sono state premiate altre undici località, su 36 esaminate nell'isola, vale a dire Arbus, Domusdemaria, Pula, Villasimius, Sant'Anna Arresi, Orosei, Siniscola, Cabras, Arzachena, Santa Teresa di Gallura e Alghero.

Soltanto tre vele per Castelsardo e Stintino, due posti tra i più belli della provincia di Sassari. Alcuni dicono che si tratta di una valutazione forse poco generosa per le spiagge della nostra provincia. Forse altre località del nord-ovest avrebbero meritato qualche vela in più... I commenti sono aperti sul nostro sito!


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Punta Molentis, Villasimius (foto: per gentile concessione di Simone Utzeri)