elezioni comunaLI A PORTO TORRES

Beniamino Scarpa premiato
dagli elettori del centro-destra

Vince il derby interno al centro-sinistra contro Luciano Mura
di Valentina Guido
Beniamino Scarpa (foto: Beniamino Scarpa)
Beniamino Scarpa (foto: Beniamino Scarpa)

PORTO TORRES. Alla fine l'ha spuntata Beniamino Scarpa: è lui il nuovo sindaco di Porto Torres, vincitore della sfida fratricida con Luciano Mura. I due candidati militano entrambi nel centro-sinistra, ma era il primo cittadino uscente Mura il candidato ufficiale del Partito democratico. Il Pd può comunque essere soddisfatto perché si è aggiudicato tutti i ballottaggi: nelle province di Cagliari, Nuoro e Ogliastra e nei Comuni di Sestu, Iglesias e Nuoro.

Beniamino Scarpa, ex consigliere regionale, ha vinto con un buon margine sull'avversario: ha votato per lui il 54,3 per cento degli elettori, contro il 45,7 per cento di Luciano Mura. L'affluenza, come quasi sempre avviene, è calata rispetto al primo turno (dal 75,35 al 63, 83 per cento), ma comunque è stata più alta rispetto a quella registrata dagli altri ballottaggi. Scarpa, ex militante del Partito sardo d'azione, è stato presumibilmente premiato dagli elettori del centro-destra, che dopo l'uscita di scena di Gilda Usai Cermelli hanno scelto di appoggiare proprio lui. Delusione per Luciano Mura, che in due settimane non è riuscito a portare dalla propria parte nemmeno un voto in più: ne aveva conquistati 5483 al primo turno (alla fine erano 5426). Invece Beniamino Scarpa è passato da 4902 preferenze a 6455. Un bel salto di oltre 1500 voti.

Anche il Consiglio comunale conoscerà un discreto rinnovamento: dalle lista che appoggiavano Scarpa, entreranno 8 esordienti: Giovannangela Pani, Antonio Budroni, Angelo Canu, Palmerio Pistidda, Tonio Chessa, Gavino Andolfi, Massimo Piras e Margherita Diana. Ora resta da vedere se il nuovo sindaco rinnoverà la tessera del Pd.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Beniamino Scarpa (foto: Beniamino Scarpa)