ferrovie

Niente treni tra Sassari e Chilivani
Si viaggia ancora con i bus sostitutivi

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
SASSARI. Nel tabellone della stazione ferroviaria anche stamattina si legge la stessa scritta: "Olbia soppresso". Il treno è quello delle 13.05 e come negli ultimi sei mesi il collegamento sarà sostituito da un autobus. A dicembre una frana aveva investito il treno in transito e causato la morte del macchinista Giuseppe Solinas, nonché bloccato la tratta.
Per oggi ancora niente riapertura della linea ferroviaria tra Sassari-Chilivani, contrariamente a quanto è stato annunciato dalla stampa locale. E lo conferma anche il personale della biglietteria: «Forse nei prossimi giorni - dice una signora - ma è solo una voce ufficiosa, non c'è niente di ufficiale. Di scritto nero su bianco. La tratta per noi resta chiusa ma si può partire con i bus sostitutivi dalla vecchia zona dello scalo merci. Come è successo finora. La dicitura "Obia soppr." significa appunto questo: non c'è il treno». Mentre nel sito web ufficiale di Trenitalia non c'è nessuna comunicazione di servizio, nella sezione Orari e acquisto si trovano i prezzi e addirittura viene citato il noto cambio a Ozieri-Chilivani che non esiste. La sorpresa per turisti e passeggeri arriva solo alla stazione di Sassari.

L'incidente.
A dicembre, sei mesi fa, una frana all'altezza della zona Scala di Giocca è crollata da un costone calcareo proprio sul treno in transito partito poco dopo le 6. Il macchinista di Ploaghe Giuseppe Solinas è morto, e la linea ferroviaria è stata interrotta. Niente più collegamento ferroviario con Chilivani la frazione di Ozieri al centro Sardegna, un centro di scambio per Olbia e Cagliari, capoluogo regionale.

I lavori.
Sono stati scanditi da ritardi i lavori per la messa in sicurezza del costone, a carico della Regione e del comune di Muros, ente locale competente per territorio. Tre mesi per l'inizio dei lavori, a febbraio, poi proseguiti con altre pause fino ad aprile nonostante le continue sollecitazioni del sindacato Filt-Cgil. I finanziamenti messi a disposizione in via straordinaria della Regione per 250mila euro per le opere di bonifica eseguiti in via definitiva dal comune di Muros, in seguito allo studio del Genio civile. Mentre la Rete ferroviaria italiana ha eseguito i lavori sulla linea ferroviaria. Solo un mese fa, il 13 maggio, il costone pericolante è stato fatto saltare in aria con 50 chili di dinamite.

L'atmosfera.
È uno scalo importante quello di Sassari per le ferrovie del nord Sardegna: tra Porto Torres, Olbia e verso il sud dell'isola, il capoluogo di Cagliari. Nella sala d'attesa ci sono solo due persone, un silenzio e una calma strana per una stazione ferroviaria in cui dovrebbero transitare i mezzi su rotaia e invece continuano a partire gli autobus da una piazzola di sosta da raggiungere lungo il binario 1. Chissà se per metà estate si risentirà la voce dal treno urlare di nuovo «Chilivani si cambia!».

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)
  •  (foto: Alessandro Tedde)
  • La stazione di Chilivani (foto: Alessandro Tedde)