Ad Alghero parte la Fondazione Meta
Si occuperà di musei eventi turismo

Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)
Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)
ALGHERO. È stata costituita la Fondazione M.E.T.A. (Musei eventi turismo Alghero) con l’approvazione dello statuto da parte del Consiglio Comunale. Si tratta di un modello organizzativo ottimale per la gestione dei siti e dei servizi turistico - culturali del comune di Alghero, strumento giuridico senza scopo di lucro. L’amministrazione ha inteso attribuire precisi indirizzi nell’ambito della politica culturale, turistica e ambientale, per perseguire, attraverso la Fondazione, le finalità di conservare, valorizzare e gestire i beni del patrimonio culturale della città, siano essi di proprietà o comunque nelle disponibilità del Comune di Alghero, al fine di assicurarne le migliori condizioni di utilizzo e fruizione pubblica. La Fondazione negli intenti concorrerà alla elaborazione di strategie di sviluppo, alla promozione e realizzazione di programmi e iniziative per il miglioramento delle condizioni di crescita socioeconomica del territorio comunale. M.E.T.A. nasce dunque per valorizzare e promuovere le risorse del territorio, in coerenza con il Piano Strategico Comunale e a seguito di uno studio di fattibilità affidato a Federculture, l’associazione nazionale dei soggetti pubblici e privati che gestiscono le attività legate a cultura e tempo libero e al Preside della facoltà di economia del turismo dell’Università di Sassari, Prof. Francesco Morandi e dal Prof. Carlo Ibba. «Lo statuto della Fondazione – evidenzia il sindaco Marco Tedde - è stato studiato appositamente per le esigenze della città di Alghero, in modo da creare uno strumento moderno di gestione e integrazione dei beni culturali con il settore del turismo». Un soggetto unico che si occuperà dei servizi e dei beni culturali, museali, teatrali, turistici, ambientali e paesaggistici di Alghero, che potrà inoltre progettare corsi di formazione, iniziative di ricerca, studi, finanziare premi e borse di studio e iniziative mirate alla valorizzazione culturale e dell’identità locale. «Si è voluta appositamente creare una sinergia tra cultura e turismo per ottimizzare le risorse anche nell’ottica della destagionalizzazione in modo da rendere Alghero più accogliente in periodi di bassa stagione», afferma l’Assessore al turismo Mario Conoci che sottolinea un altro aspetto non meno importante legato alla nascita della Fondazione: «Questo nuovo strumento renderà possibile, nell’immediato, l’apertura del museo della Città e del museo del Corallo e prossimamente del museo Manno, integrandoli con l’offerta costituita di siti a archeologici e degli spazi culturali, degli eventi musicali e della tradizione». La delibera della costituzione della Fondazione è stata accolta positivamente dall’Assemblea civica, con tre astensioni dall’opposizione e ricevendo un solo voto contrario (Di Nolfo).
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)