«Solo frasi infondate e inaccettabili»
L'Idv provinciale ribatte ad Arca

di Francesco Bellu
Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)
Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. In seguito allo strappo che ha portato il consigliere provinciale Daniele Arca ad abbandonare l'Italia dei Valori per confluire nel gruppo "Sinistra Unita", sono arrivate due note di stampa da parte del coordinatore di Sassari Andrea Idda e delle componenti del gruppo femminile che hanno voluto ribattere alle dichiarazioni rese dal consigliere di Benetutti e precisare alcuni aspetti. Riportiamo i due testi in maniera integrale.

«In merito alle notizie di stampa il coordinamento provinciale, all'unanimità, considera le dichiarazioni riportate relativamente alle giustificazioni addotte dal cosigliere provinciale Arca riguardanti la sua uscita dall'Idv conseguente passaggio ad altro partito sono unanimemente considerate dall'Idv provinciale di Sassari assolutamente infondate e pertanto inaccettabili. Il partito come è solito fare ha sempre preso le decisioni nelle dovute sedi interpellando gli organi provinciali preposti, di cui anche il sig. Arca faceva parte.

Il sig. Arca è sempre stato regolarmente convocato alle riunioni di coordinamento provinciale, alle quali non ha mai partecipato almeno dall'ultimo congresso in poi, dimostrando sempre estraneità e disinteresse verso il partito che avrebbe dovuto rapresentare nell'assise provinciale. È impensabile poter discutere qualsiasi proposta se questa non viene mai presentata nei luoghi deputatia tali atti e quando un componente di diritto del coordinamento è sempre assente, si autoesclude automaticamente e non può in nessun modo né rivendicare la discussione di proposte mai presentate, né tanto meno tentare di sminuire le decisioni ancorghè unanimi del coordinamento provinciale.

Al contrario rieniamo doveroso precisare, che tutte le proposte presentate nelle riunionidel coordinamento ( unico organo decisionale) sono state approfondite e discusse. Tutte le disioni prese hanno trovato un solido unanime e condiviso consenso di degli organi di partito con questa precisazione riteniamo chiuso questo sgradevole capitolo. il partito si occuperà ancora di più dei problemi veri del territorio e di tutta la Sardegna».

Cordialmente il coordinatore provinciale

Andrea Idda

«Quali componenti del gruppo femminile del Coordinamento provinciale di Italia dei Valori, vogliamo esprimere il nostro totale dissenso per quanto detto dal consigliere provinciale Daniele Arca. Non ci risulta che il consigliere abbia mai espresso, all’interno del Coordinamento, la sua idea di candidare una donna quale vice presidente della Provincia, tra l’altro non lo abbiamo mai visto nelle riunioni che si svolgono settimanalmente. Solo dall’articol abbiamo appreso la sua “brillante” idea. Vogliamo chiarire che abbiamo sempre condiviso e votato democraticamente l’avvicendamento tra l’assessore- vicepresidente uscente Roberto Desini e l’ing. Lino Mura. E vogliamo, nel contempo, esprimere la nostra stima all’assessore Mura ricordando la sua onestà politica e l’impegno che ha sempre profuso all’interno del partito, lavorando per la sua costante crescita. Infine ricordiamo al consigliere Arca che il posto che oggi ricopre è il frutto del lavoro che, silenziosamente e costantemente, tanti di noi svolgono all’interno del partito I.D.V. senza nessun compenso e rimettendoci molto spesso dalle proprie tasche, che sono quelle di onesti cittadini che pagano le tasse e quindi, anche, il suo stipendio».

Rosa Lella, Maria Egle Chigine, Lily Simula, Giusy Piredda, Ada Spanedda, Leonarda Urgeghe, Irene Leoni e Giovanna Serra.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)