Comunità senegalese in festa
Visita del capo religioso Mbacké

La guida spirituale islamica incontrerà l'arcivescovo Paolo Atzei
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Serigne Mame Mor Mbacké (foto: Xibar.net)
Serigne Mame Mor Mbacké (foto: Xibar.net)

SASSARI. Dal Senegal a Sassari in nome del dialogo tra le religioni. Serigne Mame Mor Mbacké, guida spirituale della comunità islamica senegalese, sarà in città dal 21 al 22 giugno per incontrare i suoi conterranei che vivono e lavorano a Sassari. L'evento, molto atteso dai senegalesi-sassaresi, servirà anche per rinnovare l'unione tra Chiesa cattolica e Islam. Tra i tanti appuntamenti con le autorità di Sassari, infatti, è previsto per il 22 giugno un dialogo interreligioso con l'arcivescovo Paolo Atzei. Sarà una bella occasione per confrontarsi sui punti di incontro tra queste due grandi religioni monoteiste, che sono molto maggiori delle differenze e dei punti di scontro, come ricordato dall'incontro tra Mbacké e papa Benedetto XVI il 24 agosto del 2008.

L'appuntamento è organizzato dal presidente della comunità senegalese di Sassari Moussa Tall e dal capo religioso Mamadou Cheikhou Gueye. È aperto a tutti, in particolare a quanti sono convinti della forza del dialogo e della condivisione tra i popoli. L'evento si svolgerà martedì alle 10.45 al Teatro Verdi; saranno presenti anche il sindaco Ganau e la presidente della Provincia Alessandra Giudici.

Non è la prima volta che Serigne Mame Mor Mbacké viene in visita in Sardegna. Tutti gli anni infatti l'Unione culturale islamica organizza un raduno con lui e tutti i senegalesi di fede islamica residenti sull'isola. Ogni volta l'appuntamento rafforza un messaggio di pace e fratellanza. Segno di una fede che può unire anziché dividere.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Serigne Mame Mor Mbacké (foto: Xibar.net)