Ecco il decreto "Semplifica-Italia"
Tante novità nella vita di tutti i giorni

Diminuiscono le procedure burocratiche per immigrati e disabili
di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Un certificato medico
Un certificato medico

SASSARI. Sono piccole novità che toccano la vita di tutti i giorni quelle contenute nel decreto "Semplifica Italia".
Il Consiglio dei ministri ha approvato ieri il testo che, dopo un intenso lavoro di rifinitura del governo, tocca parecchi punti con l'intento di snellire le procedure burocratiche e rilanciare così la crescita economica. Il presidente del consiglio Mario Monti aveva annunciato questo decreto già la settimana scorsa, presentando quello sulle liberalizzazioni. Si va dal rinnovo della patente al cambio di residenza, dall'iscrizione all'università al pane caldo anche di domenica. Semplificazioni tanto urgenti da richiedere un decreto legge: "Il provvedimento presenta caratteri di necessità e urgenza in quanto è da vedere come parte dell'insieme di politica economica assunta per la crescita", ha spiegato Mario Monti nel corso della conferenza stampa di presentazione del decreto a Roma. Ecco un elenco con le principali novità contenute nel testo, punto per punto.

Cambio di residenza. I cambi di residenza si potranno fare online e saranno validi dopo due giorni dalla richiesta.

Carta d'identità. La carta d'identità scadrà il giorno del compleanno, immediatamente successivo alla scadenza che era originariamente prevista sul documento, prevede il decreto.

Documenti. Il verbale di accertamento dell'invalidità potrà sostituire le attestazioni medico legali richieste, ad esempio, per il rilascio del contrassegno per parcheggio riservato ai disabili o per altre agevolazioni.

Immigrati. Rinnovo del contratto di lavoro più facile per gli immigrati, tra cui colf e badanti.

Trasporti. Eliminato il divieto di circolazione per i mezzi pesanti nei giorni pre e post festivi.

Viaggi scontati. E' prevista la "promozione di forme di turismo accessibile, mediante accordi con i principali vettori operanti nei territori interessati attraverso pacchetti agevolati per i giovani, gli anziani e i soggetti portatori di disabilità".

Iscrizione università. Le procedure di iscrizione alle università "sono effettuate esclusivamente per via telematica". A decorrere dall'anno accademico 2012-2013, "la verbalizzazione, la registrazione degli esiti degli esami, di profitto e di laurea, sostenuti dagli studenti universitari avviene esclusivamente con modalità informatiche".

Voto di laurea. Prendere un voto basso all'esame di laurea non precluderà la partecipazione ad alcuni concorsi.

Versamenti elettronici. Da maggio tutti i versamenti nei confronti dell'Inps dovranno essere fatti con strumento di pagamento elettronico.

Appalti pubblici. Dal 1° gennaio 2013, la documentazione comprovante il possesso dei requisiti per la partecipazione alle procedure disciplinate dal Codice dei contratti sarà acquisita presso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici.

Banda larga. Più connessioni a banda larga per cittadini e imprese nell'uso di servizi digitali per promuovere la crescita di capacità industriali a sostegno di sviluppo di prodotti e servizi innovativi.

Energia. Riduzione dei consumi e miglioramento dell'efficienza energetica per edifici pubblici.

Bollino blu. Il bollino blu, che oggi deve essere rinnovato annualmente, sarà ninnovato contestualmente alla revisione dell'auto.

Immobili. Si snelliscono le procedure per la verifica dell'interesse culturale nell'ambito della dismissione del patrimonio immobiliare pubblico.

Fornai. Fornai aperti anche la domenica e i giorni festivi. L'articolo 42 del decreto sopprime i vincoli in materia di chiusura domenicale e festiva per le imprese di panificazione di natura produttiva.

Bibite e panini. Sarà più semplice vendere alimenti e bevande in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose e culturali o eventi locali straordinari.

Social card. Torna in via sperimentale la social card, la carta acquisti per le fasce deboli. La sperimentazione è avviata nei comuni con più di 250.000 abitanti.

Beni della mafia. "I beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalita' organizzata che hanno caratteristiche tali da consentirne un uso agevole per scopi turistici possono essere dati in concessione a cooperative di giovani di età non superiore a 35 anni".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Un certificato medico
Commenti all'articolo