Un tavolo tecnico per la lotta al randagismo tra Comune e veterinari

Riunione a Palazzo Ducale tra il sindaco e i rappresentanti dei professionisti
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Cento euro per sterilizzare un cane randagio, comprensivi dei costi dell'intervento ed eventuali complicanze, ricovero e trasferimento dell'animale da e per l'ambulatorio. Dopo questa proposta del Comune di Sassari, ritenuta offensiva dai veterinari, il sindaco Gianfranco Ganau martedì ha incontrato a Palazzo Ducale il presidente dell'Ordine dei Veterinari, Andrea Sarria, e il Presidente dell'Associazione medici veterinari Amvi Sardegna Elio Cresci. Il primo risultato è che presso il Comune sarà istituito un tavolo tecnico sulla lotta al randagismo. Il prossimo incontro tra il primo cittadino e i professionisti per approfondire la questione si svolgerà tra una decina di giorni, il tempo necessario per la nomina della Giunta comunale.

Ecco il comunicato congiunto dell'Amvi Sardegna e dell'Ordine dei Medici Veterinari per le province di Sassari e Olbia Tempio:

L’incontro di oggi, tenutosi presso la sede di Palazzo Ducale a cui hanno partecipato il Sindaco di Sassari dott. Gianfranco Ganau, il Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari dott. Andrea Sarria, e il Presidente dell’ Anmvi Sardegna dott. Elio Cresci, ha avuto la finalità di rivedere e possibilmente ridefinire, ove ritenuto necessario, il testo dell’indagine di mercato recentemente proposta ad alcune strutture medico veterinarie della città riguardante la lotta al randagismo.
Tale indagine non poteva trovare accoglimento da parte della categoria, alla luce delle responsabilità giuridico - professionali richieste ai medici veterinari libero professionisti per la prestazione richiesta.
E’ stato ricordato al Sindaco, che non più tardi di 7 mesi fa, l’Ordine dei Veterinari aveva fatto pervenire a tutti i Comuni del nord Sardegna una lettera in cui venivano elencate le motivazioni legali, tecniche e deontologiche a cui un professionista si deve attenere per assicurare le buone pratiche veterinarie nel pieno rispetto del benessere animale.
Pertanto, tale indagine di mercato in questo particolare momento è stata considerata negativamente, inutile e fuorviante alla risoluzione del problema randagismo.
Il sindaco Ganau, nell’accogliere le indicazioni provenienti dalla categoria e condividendo la situazione rappresentata dal fenomeno randagismo sul nostro territorio, su suggerimento del dott. Sarria, si è reso disponibile all’istituzione presso il Comune di un tavolo tecnico, che dovrà farsi garante di un approccio diverso al fenomeno. Tutto ciò, attraverso la condivisione con le componenti professionali direttamente interessate e indispensabili per la ricerca di soluzioni.
Non si può infatti, continuare a pensare di prescindere dalla professionalità garantita dalle 25 strutture veterinarie presenti in città, quale risorsa da impiegare nel tentativo volto ad arginare il randagismo.
Dopo questa rilettura, i presenti si son dati appuntamento tra dieci giorni; tempo necessario al Sindaco Ganau per definire il quadro della Giunta comunale che governerà Sassari per i prossimi cinque anni.


Dott. Andrea SARRIA
Presidente Ordine dei Medici Veterinari delle province di Sassari e Olbia Tempio

Dott. Elio Cresci

Presidente A.N.M.V.I Sardegna

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)