Evasione fiscale per 600mila euro
Nei guai un ristoratore catalano

 (foto: Guardia di Finanza)
(foto: Guardia di Finanza)
ALGHERO. Nella dichiarazione dei redditi indicava ricavi per poche poche migliaia di euro, insomma redditi irrisori. Così un ristoratore catalano ha evaso sistematicamente il Fisco per quasi 600mila euro ed è stato scoperto dalla Guardia di finanza. Semplicemente l'imprenditore non dichiarava quanto incassato, ma solo una piccola parte.

La ricostruzione. Grazie anche agli accertamenti bancari effettuati dalla Guardia di finanza e ai controlli contabili si è arrivati a costruire l'intero giro d'affari dell'imprenditore che con un sistema collaudato evadeva il Fisco e anche il versamento dell'Iva. Dati infedeli, dichiarazioni irrisorie del reddito e violazioni amministrative ripetute per anni: queste le contestazioni riscontrate dalle Fiamme gialle nei confronti dell'imprenditore che dovrà pagare pesanti sanzioni pecuniarie. In tutto 600mila euro di ricavi non dichiarati e 60mila euro di Iva non versata.

I precedenti. Sempre ad Alghero circa due settimane fa era stata scoperta, sempre dalla Guardia di finanza, un'altra evasione fiscale da parte di imprenditori catalani. In quel caso si trattava di importi molto alti: le due imprese edili avevano nascosto al Fisco italiano ricavi per due milioni e mezzo di euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Guardia di Finanza)