Dietro le sbarre. Il carcere di San Sebastiano aperto dal Fai
Sabato e domenica il Fai ha aperto le porte del carcere di San Sebastiano, dismesso pochi mesi fa con il trasferimento dei detenuti nella nuova casa circondariale di Bancali. Migliaia i sassaresi accalcati per vedere per la prima volta un edificio tanto conosciuto e allo stesso tempo ignoto. Un viaggio doloroso, ma necessario allo stesso tempo, tra celle fatiscenti, muri scrostati, dolore. (Foto: Francesco Bellu/SassariNotizie.com)